Il Parmigiano Reggiano è uno dei formaggi della tradizione casearia italiana più famosi e apprezzati nel mondo. Il rigido disciplinare che regolamenta la dieta delle bovine ha prioritariamente la finalità di mantenere alta la salute di questi animali, garantendo al contempo che la tradizione di questo formaggio sia preservata senza compromessi.

Le bovine il cui latte è destinato a produrre il Parmigiano Reggiano hanno bisogno di “aiuti” per la loro salute, come ogni altro organismo vivente, che devono però essere naturali e ammessi dal disciplinare. Per questo obiettivo la nutrizione clinica può fare molto. Alcune di queste molecole naturali possono inoltre trasferire al latte e ai formaggi  vantaggi “nutraceutici” per la salute umana.

Il giorno 21 Febbraio 2020, presso l’Università degli Studi di Parma, Maria Cristina Ossiprandi, Antonio Ubaldi, Afro Quarantelli, Giulio Gabaldo e Alessandro Fantini discuteranno di questi argomenti in una tavola rotonda organizzata dal Dipartimento di Scienze Medico Veterinarie e Cofathim Nutrivit, con il supporto di Ruminantia.

 

Print Friendly, PDF & Email