TechCare e Life Green Sheep contribuiranno ad aumentare i livelli di benessere animale e a ridurre le emissioni di gas serra nelle aziende agropastorali Contas.

Questi progetti, TechCare e LIFE Green Sheep, vedono le aziende del Consorzio di Tutela dell’Agnello di Sardegna IGP in prima linea. I due lavori concentrano l’attenzione sui sensori che trasmettono in tempo reale all’allevatore lo stato di salute degli animali, le criticità nell’ambiente dove vivono e operano un monitoraggio e controllo delle emissioni di gas serra, con il bilanciamento del carbonio e l’impegno ad attuare pratiche per la sua diminuzione.

Il porsi in prima linea da parte degli allevatori del Consorzio di Tutela dell’Agnello di Sardegna IGP, è scaturito dalla consapevolezza della forte attenzione del consumatore finale nei riguardi della sostenibilità ambientale e benessere animale, che ovviamente va di pari passo con la ricerca di prodotti di altissima qualità.

Il Consorzio di Tutela ha partecipato a due diversi meeting nei quali sono stati presentati questi progetti, che trattano argomenti distinti ma allo stesso tempo connessi tra di loro.

TechCare è un progetto internazionale finanziato dall’Ue, della durata di quattro anni che riguarda lo sviluppo e l’innovazione in zootecnia, e ha come obiettivo la diffusione della innovazione tecnologica negli allevamenti di piccoli ruminanti, su cui la comunità europea punta per raggiungere diversi obiettivi economici e ambientali. Protagonisti sono gli allevatori, i responsabili di consorzi di produzione, gli impianti di trasformazione delle carni, i consulenti aziendali, i veterinari, gli alimentaristi e i ricercatori. La tecnologia che si vuole sviluppare a servizio degli allevamenti dunque li aiuta a minimizzare l’utilizzo di risorse, ridurre l’utilizzo di farmaci, aumentare la produttività e mantenere soprattutto un benessere animale costante.

Life Green Sheep punta a promuovere un approccio che consenta agli allevamenti ovini di quantificare, e ove possibile, ridurre le proprie emissioni di gas serra con la costruzione di una rete di aziende agricole innovative, al fine di valutare la fattibilità dei piani per il bilanciamento del carbonio e verificarne l’impatto sulle prestazioni tecnico – economiche e ambientali, e allo stesso tempo valutare l’efficacia degli strumenti utilizzati. Un progetto che durerà fino al 2025, per le quali le adesioni sono aperte e che porterà le aziende ad attuare un “Carbon Plan” per certificare la propria azienda “Life Green Sheep”.

Fonte: Consorzio di Tutela Agnello di Sardegna IGP

Print Friendly, PDF & Email