Arla espande il suo mercato grazie a nuove tecnologie per il trasporto dei suoi prodotti

//Arla espande il suo mercato grazie a nuove tecnologie per il trasporto dei suoi prodotti

Arla espande il suo mercato grazie a nuove tecnologie per il trasporto dei suoi prodotti

La distanza non è più una difficoltà per una delle più grandi cooperative lattiero-casearie d’Europa, che ha aperto la strada a una soluzione di trasporto innovativa, naturale e senza conservanti per i prodotti lattiero-caseari freschi. La nuova tecnologia sta permettendo ai prodotti europei di Arla Foods di viaggiare a livello internazionale, creando opportunità di crescita globale.

Ogni anno, Arla esporta oltre 1 miliardo di chilogrammi di prodotti a base di latte proveniente dai 10.300 allevatori membri della cooperativa situati in tutto il Nord Europa verso i mercati internazionali in Asia, Stati Uniti e Australia. Mentre alcuni prodotti lattiero-caseari freschi sono congelati e spediti, questo metodo non si adatta alla maggior parte del portfolio di prodotti freschi di Arla che ha quindi messo al lavoro il suo team di innovazione per studiare soluzioni di trasporto alternative. L’azienda ha quindi recentemente rivelato di aver sviluppato uno strumento rivoluzionario di super refrigerazione che consente ai prodotti freschi di percorrere lunghe distanze sulle navi, rendendo possibili esportazioni internazionali.

Un modo semplice e ben noto di distribuire alimenti in mercati lontani è il congelamento e il volo, ma ciò distrugge la qualità di alcuni dei nostri prodotti. Un numero sempre maggiore di mercati richiedono prodotti refrigerati, freschi e naturali anziché prodotti surgelati che richiedono scongelamento o prodotti con conservanti. Il nostro nuovo e innovativo strumento di raffreddamento rende possibile il superamenteo di questa sfida, creando possibilità di espandere il nostro portafoglio di prodotti a livello globale“, afferma Lars Dalsgaard, SVP Product and Innovation.

Arla sta studiando le proprietà di ogni singolo prodotto lattiero-caseario, cercando di capire le condizioni in cui si troverà durante il viaggio a partire da una bovina europea fino a, ad esempio, un consumatore asiatico. Questi studi approfonditi stanno permettendo all’azienda di identificare con precisione quali fattori influenzano la qualità del prodotto durante il trasporto.

Abbiamo scoperto che la relazione tra tempo e raffreddamento avanzato è una delle chiavi per sbloccare le limitazioni del portafoglio nei mercati fuori dall’Europa. Il controllo di queste variabili ci consente di mettere il prodotto in modalità di ibernazione, – o di farlo “dormire”, un pò come la bella addormentata – e consegnarlo fresco e di alta qualità al suo arrivo“, spiega Lars.

Un nuovo lancio in Australia

L’ampliamento della gamma di formaggi Castello® in Australia per soddisfare le esigenze e la domanda dei consumatori australiani è stato a lungo nella lista dei desideri dell’azienda. Data la posizione geografica del paese e la distanza dalla Danimarca, dove viene prodotta una grande parte della gamma Castello, portare sul mercato alcuni dei prodotti a breve scadenza del marchio si è rivelata una sfida perché non possono essere congelati.

Ma di recente, la prima spedizione di una crema di formaggio super raffreddata è attraccata in Australia, dopo essere stata immagazzinata in contenitori speciali in condizioni di super raffreddamento.

Siamo entusiasti della qualità del prodotto ed entusiasti di lanciare un’offerta unica di formaggi cremosi per i consumatori australiani. Il superrefrigerante è stato determinante per il lancio di questi prodotti, ma questo è solo l’inizio!“, afferma il responsabile del marchio Castello in Australia, Rucha Sarma.

Il nuovo processo può sbloccare significative opportunità di crescita introducendo nei mercati un portafoglio più ampio di prodotti a breve scadenza. Il nuovo strumento è attualmente in fase di sperimentazione su una gamma di diversi prodotti lattiero-caseari freschi che vanno dal latte e yogurt ai formaggi.

Fonte: Arla

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-09-18T16:13:18+02:0019 Settembre 2019|Categorie: domus casei|Tags: , , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento