Il formaggio croato Bjelovarski kvargl, la cui domanda di registrazione è stata presentata dalla Croazia nella GU C 320 del 24.9.2019 (2019/C 320/06), è stato incluso nel registro delle IGP dell’Unione Europea con il Regolamento di Esecuzione (UE) n. 2020/237, non essendo pervenute alla Commissione Europea dichiarazioni di opposizione. Avevamo descritto brevemente il formaggio in questo articolo, che riporta le informazioni relative alla pubblicazione della domanda di registrazione.

 

REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2020/237 DELLA COMMISSIONE del 14 febbraio 2020
recante iscrizione di un nome nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette «Bjelovarski kvargl» (IGP)

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea,

visto il regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 novembre 2012, sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari (1), in particolare l’articolo 52, paragrafo 2,

considerando quanto segue:

(1) A norma dell’articolo 50, paragrafo 2, lettera a), del regolamento (UE) n. 1151/2012, la domanda di registrazione del nome «Bjelovarski kvargl» presentata dalla Croazia è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea (2).
(2) Poiché alla Commissione non è stata notificata alcuna dichiarazione di opposizione ai sensi dell’articolo 51 del regolamento (UE) n. 1151/2012, il nome «Bjelovarski kvargl» deve essere registrato,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

Il nome «Bjelovarski kvargl» (IGP) è registrato.

Il nome di cui al primo comma identifica un prodotto della classe 1.3. Formaggi di cui all’allegato XI del regolamento di esecuzione (UE) n. 668/2014 della Commissione (3).

Articolo 2

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 14 febbraio 2020

Per la Commissione
a nome della presidente
Janusz WOJCIECHOWSKI
Membro della Commissione

 

Fonte: Eur-Lex

Print Friendly, PDF & Email