Brexit: UE pronta a sostenere gli agricoltori in caso di “no-deal”. Pubblicati dettagli sulle condizioni per l’export verso la Gran Bretagna

//Brexit: UE pronta a sostenere gli agricoltori in caso di “no-deal”. Pubblicati dettagli sulle condizioni per l’export verso la Gran Bretagna

Brexit: UE pronta a sostenere gli agricoltori in caso di “no-deal”. Pubblicati dettagli sulle condizioni per l’export verso la Gran Bretagna

Nonostante l’Accordo sul ritiro negoziato tra l’UE e il Regno Unito rimanga il miglior risultato possibile, l’UE è pronta per un possibile scenario di “no-deal” per il settore agricolo. L’UE rimane concentrata sulla protezione degli interessi in materia di agricoltura e allevamento dei cittadini dell’UE. La politica agricola comune prevede già degli strumenti che possono essere attivati in caso di perturbazioni del mercato e che possono fungere da reti di sicurezza, come l’intervento pubblico, lo stoccaggio privato, la prevenzione delle crisi e la gestione del rischio. La Commissione europea ha già utilizzato tali misure e gli aiuti di Stato in passato, ad esempio durante il periodo 2014-2016, per affrontare lo squilibrio di mercato e aiutare gli agricoltori con difficoltà di liquidità a breve termine.

Durante la conferenza stampa tenutasi ieri a Bruxelles, il Commissario per l’agricoltura, Phil Hogan ha dichiarato: “Oggi parliamo di uno scenario senza accordo, nel qual caso ciò che possiamo dire con certezza è che ci saranno notevoli perturbazioni per alcuni mercati agricoli. Per questo motivo siamo giunti alla conclusione che la Commissione europea ha l’obbligo legale di intervenire e lo faremo. L’intervento precoce ha il vantaggio non solo di fornire un sostegno agli agricoltori, ma di dare fiducia al mercato, certo dell’impegno della Commissione per il settore agroalimentare. Vorrei ricordarvi che la Commissione ha una notevole esperienza nell’implementazione di misure di sostegno del mercato in occasioni di notevole turbamento dello stesso“.

La Commissione ha inoltre pubblicato nella sua banca dati sull’accesso ai mercati informazioni dettagliate sulle norme che il Regno Unito applicherebbe sulle sue importazioni dall’UE in caso di mancato accordo. Si basa su informazioni rese pubblicamente disponibili dalle autorità del Regno Unito. Il database contiene informazioni su 121 paesi e ad oggi fornisce lo stesso livello di informazioni per quanto riguarda le esportazioni nel Regno Unito come per qualsiasi altro partner commerciale dell’UE, come gli Stati Uniti o la Cina. I punti di discussione affrontati dal Commissario Hogan nel suo discorso sono disponibili online. Maggiori informazioni sul commercio agroalimentare tra l’UE e il Regno Unito e sulla pianificazione d’emergenza nel settore dell’agricoltura sono disponibili qui.

Fonte: Commissione europea

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-04-09T13:01:29+01:009 Aprile 2019|Categorie: News|Tags: , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento