In Sardegna, nei giorni scorsi, si è dato avvio ad una attività di prelievo e misurazione sulle capre selvatiche di Caprera. È risaputo, infatti, che l’isola abbonda di questi animali, la cui origine però risulta, a tutt’oggi, sconosciuta. Per tale motivo l’Associazione Allevatori della Regione Sardegna, l’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena e l’Agenzia Agris Sardegna hanno deciso di collaborare per delineare, con approccio scientifico, il profilo della popolazione presente, tramite la raccolta di dati biometrici e genetici dei singoli soggetti. Di seguito il comunicato stampa divulgato dagli uffici A.A.R.S.

Foto: Associazione Allevatori della Regione Sardegna

Nella giornata di martedì 5 dicembre i tecnici della Associazione Allevatori della Regione Sardegna, accompagnati dai funzionari dell’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, hanno iniziato l’attività di prelievo e misurazione sulle capre selvatiche che popolano l’isola di Caprera al fine di studiarne il profilo genetico e sanitario grazie anche alla collaborazione con l’Agenzia Agris Sardegna. La popolazione caprina dell’isola di Caprera, che morfologicamente differisce da quella che caratterizza la Sardegna, ha una origine incerta. I prelievi e le misurazioni proseguiranno nelle prossime settimane.

Foto: Associazione Allevatori della Regione Sardegna

Fonte: relazioniesterne@allevatorisardegna.it

Print Friendly, PDF & Email