Carabinieri NAS, controlli su mangimi privi di tracciabilità in uno stabilimento a Salerno e su commercio illegale di farmaci veterinari

//Carabinieri NAS, controlli su mangimi privi di tracciabilità in uno stabilimento a Salerno e su commercio illegale di farmaci veterinari

Carabinieri NAS, controlli su mangimi privi di tracciabilità in uno stabilimento a Salerno e su commercio illegale di farmaci veterinari

Carabinieri NAS Salerno: sequestrate 5 tonnellate di materie prime impiegate nella produzione di mangimi per un valore di 1 milione di Euro

Il N.A.S. di Salerno, collaborato dal personale dell’ASL locale, nel corso di un ispezione all’interno di uno stabilimento sito nella provincia di Salerno, ha sequestrato 5 tonnellate di materie prime impiegate nella produzione di mangimi quali mais, orzo, fave e bietola, privi di documentazione attestante la tracciabilità. Al termine dell’ispezione si è proceduto anche alla chiusura dell’intero stabilimento, avente una superficie di 1000 mq, per gravi carenze igienico sanitarie e strutturali. Il valore dei provvedimenti adottati ammonta a circa 1 milione di euro.

Carabinieri N.A.S. Catania: spazzino di notte, “spacciatore” di medicinali illegali di giorno, denunciato in stato di libertà 46enne siciliano

Il N.A.S. di Catania, nel corso di un’attività finalizzata alla commercializzazione su internet di farmaci illegali sul territorio nazionale ha individuato un 46enne di Enna, operatore ecologico, il quale acquistava in internet specialità medicinali non riconosciuti sul territorio nazionale e poi li rivendeva privatamente su E-Bay. Nell’occasione i militari hanno sequestrato dei flaconi di medicinali ad uso veterinario, di provenienza estera, suddiviso in dosi minori per la vendita. L’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Enna con l’accusa di esercizio abusivo della professione sanitaria.

Carabinieri NAS Ancona: farmaci veterinari non autorizzati ed integratori alimentari vietati, sequestrate oltre 1000 confezioni

Il NAS di Ancona ha eseguito una visita ispettiva di routine in una azienda della Provincia di Pesaro Urbino scoprendo la detenzione di oltre 1000 confezioni di farmaci veterinari non autorizzati alla vendita in Italia ed integratori alimentari il cui commercio è vietato perché vantanti proprietà terapeutiche. Tutta la merce rinvenuta, del valore di 26mila euro circa, è stata sequestrata e sottratta al commercio. Al responsabile, un 65enne abitante nella provincia, sono state contestate sanzioni amministrative pari a 25mila euro.

Fonte: Ministero della Salute

Print Friendly, PDF & Email

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento