Il NAS di Salerno, in collaborazione con il Gruppo Carabinieri Forestale di Benevento e della locale ASL, ha effettuato dei controlli presso alcune macellerie campane.
Nel corso degli accertamenti, i militari hanno sequestrato:
–  5 carcasse ovine sprovviste di idonea documentazione;
– circa 200 marche plastiche per padiglioni auricolari di animali ancora intatte, detenute illecitamente dal titolare di uno degli esercizi commerciali;
– una carcassa ovina macellata clandestinamente;
– un capo ovino dotato di dispositivo identificativo elettronico corrispondente ad un differente capo animale;
– svariati farmaci veterinari, detenuti senza la necessaria prescrizione medica.
Per le violazioni di cui sopra 4 persone sono state deferite all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà.

Il NAS di Bari ha individuato, nel corso di un’attività ispettiva eseguita presso un caseificio pugliese, un piano interrato abusivamente adibito a cella di stagionatura. All’interno del locale erano custoditi quasi una tonnellata di caciocavalli stagionati avvolti da muffe e macchie nerastre, detenuti in assenza di autorizzazioni e in spregio ai requisiti igienico sanitari.
Il personale dell’ASL/BA, intervenuto su segnalazione dei militari, ha disposto l’immediata chiusura del deposito abusivo. Gli alimenti, dal valore di 7.500 euro circa, sono stati sequestrati.

 

Fonte: Ministero della Salute

Print Friendly, PDF & Email