Solo lo 0,12% dei prodotti agroalimentari controllati è stato sequestrato durante i controlli effettuati nell’ambito del Programma straordinario “Tutela del Made in Italy”. Lo ha annunciato il ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, durante la riunione della Cabina di Regia Masaf per i controlli nel settore agroalimentare.

3.000 controlli e 450.000 tonnellate ispezionate. I dati del report trimestrale sono eloquenti: 3.000 controlli a carico di 2.160 operatori, che comprendono anche le 1.900 verifiche delle dichiarazioni doganali, per un totale di 450.000 tonnellate di merci ispezionate. Un’attività capillare che ha permesso di individuare e sequestrare solo una minima parte di prodotti non conformi.

Un risultato straordinario per la sicurezza alimentare. “Un risultato straordinario, che dimostra l’efficacia dei controlli eseguiti”, ha commentato il ministro Lollobrigida. “Chi compra prodotti agroalimentari in Italia può essere sicuro che acquista qualità, sicurezza e benessere”.

Cabina di Regia interforze e impegno contro le frodi. La Cabina di Regia, istituita dal Governo Meloni, riunisce i ministeri dell’Agricoltura, della Salute, dell’Interno e della Difesa, oltre all’Agenzia delle Dogane e Monopoli, all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza e alla Guardia Costiera. Un impegno sinergico per tutelare i cittadini italiani e le imprese del settore, contrastando il fenomeno dell’Italian Sounding e garantendo la sicurezza dei prodotti agroalimentari sui mercati nazionali e internazionali.

Controlli in arrivo anche negli allevamenti. L’azione di controllo non si ferma qui. “L’azione di controllo delle merci in entrata sul territorio nazionale prosegue e sarà implementata ulteriormente con l’avvio di ulteriori ispezioni che riguarderanno gli allevamenti zootecnici contro ogni forma di maltrattamento animale”, ha annunciato il ministro Lollobrigida.

Verso una Cabina di Regia europea. L’obiettivo è quello di rafforzare ulteriormente la sicurezza alimentare a livello europeo. “Anche nell’ottica dell’istituzione di una Cabina di Regia interforze europea, proposta che rinnoverò ai miei colleghi nei prossimi consessi internazionali e che aumenterebbe ulteriormente la sicurezza dei prodotti in circolazione in Italia e in Europa”, ha concluso il ministro.

Un segnale di forza per il Made in Italy. I dati presentati sono un segnale di forza per il Made in Italy agroalimentare. Un settore che rappresenta l’eccellenza italiana nel mondo e che il Governo intende tutelare con ogni mezzo. La sicurezza dei cittadini e la valorizzazione delle produzioni nazionali sono priorità assolute.