A lezione da Carlo Mangini, Direttore Marketing del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano.

In più occasioni abbiamo parlato del film “Gli Amigos”, attraverso il quale il Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano ha voluto aggiornare la modalità con cui comunicare i suoi valori e quello in cui crede. Lo abbiamo fatto con l’articolo “Gli Amigos: il mondo del latte dovrebbe ringraziare l’audacia del Parmigiano Reggiano” e con il più recente “Gli Amigos del Consorzio del Parmigiano Reggiano vince il premio Stella sezione televisione e cinema”.

Quando il 18 settembre del 2021 fu proiettato questo mediometraggio di 25 minuti, realizzato dal regista Paolo Genovese e che ha coinvolto attori come Stefano Fresi e testimonial come Massimo Bottura, mi accorsi subito che la comunicazione del Consorzio di Tutela stava facendo un salto di qualità in totale discontinuità con il passato.

Dopo averlo visto molte volte, e con estrema attenzione, mi fu evidente che la vera novità nella comunicazione dei prodotti del latte era dire la verità, niente altro che la verità, perché la produzione primaria, ossia gli allevatori, non avevano nulla da nascondere o di cui vergognarsi. Fu anche coraggioso il passaggio in caseificio con un Renatino che dichiarava di non fare ferie e di non aver mai visto il mare, che ha scatenato una bufera sui media.

Sono personalmente convinto che una cattiva comunicazione intrisa di stereotipi sia la vera causa del cattivo rapporto che l’allevamento ha con l’opinione pubblica.

Il Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano ha avuto il coraggio di dare un “calcio” a tutto questo, per gettare le basi per forme nuove di comunicazione dei valori dei prodotti della terra a quella parte della popolazione, che è poi la maggioranza, che non ha più rapporti con il mondo rurale.

Abbiamo voluto chiedere al Direttore Marketing del Parmigiano Reggiano, Carlo Mangini, di spiegarci tutto questo per potere apprendere da uno specialista come lui cosa è più giusto fare per comunicare i prodotti del latte e i loro antichissimi valori.

Buona visione!

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy Policy.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto
Print Friendly, PDF & Email