Dopo il riconoscimento ufficiale da parte della Unione Europea della DOP Mozzarella di Gioia del Colle avvenuto lo scorso dicembre, gli attori della filiera hanno accelerato i tempi per la costituzione del relativo Consorzio di tutela che ha visto la luce ieri presso lo studio del Notaio Pantaleo in Putignano (BA).

I promotori della iniziativa che a suo tempo si erano costituiti in Associazione Temporanea di Scopo per rivendicare la DOP hanno quindi deciso di costituire il Consorzio di tutela della stessa DOP per avviare da subito un percorso di valorizzazione di questo prodotto simbolo dell’agroalimentare pugliese in Italia e nel mondo. Come Presidente del sodalizio è stata nominata la Dott.ssa Claudia Palazzo, titolare dell’omonimo caseificio con sede in Putignano e come Vice Presidente è stato nominato il Presidente di ARA-Puglia Pietro Laterza.

“La mia nomina è il giusto riconoscimento per quanto l’ARA ha fatto in questi anni per la nascita di questa DOP, facendo da collante all’interno della filiera e mettendo a disposizione strutture e uomini che con grande professionalità hanno curato tutti gli aspetti tecnici ed amministrativi per raggiungere il risultato finale. Ma la mia nomina trova valore soprattutto nella rappresentanza del mondo allevatoriale che svolge il ruolo importante di produttore della materia prima necessaria alla DOP, sottoponendosi peraltro ad un disciplinare rigoroso che abbiamo voluto proprio per caratterizzare fortemente il prodotto ed esaltarne il suo legame con il nostro territorio. Ora occorre rimboccarsi le maniche, allargare la base associativa del Consorzio con le aziende certificate per la produzione della Mozzarella di Gioia del Colle e, soprattutto, dare al Consorzio l’essenziale ruolo di volano della promozione di questa DOP che porterà sicuramente valore aggiunto al settore: e la nostra mission a questo punto sarà quella di fare in modo che questo valore aggiunto venga ripartito equamente all’interno della filiera. Siamo comunque giunti ad un importante traguardo che premia lo sforzo che stiamo facendo come ARA di creare le condizioni per uno sviluppo della zootecnia pugliese sempre più proiettata verso le moderne tecniche di gestione rispettose del benessere animale e di basso impatto ambientale e in grado con le sue produzioni sempre più qualificate di portare in Italia e nel mondo l’immagine della nostra Puglia”  Pietro Laterza.

 

Fonte: Associazione Regionale Allevatori – Puglia

Print Friendly, PDF & Email