Criteri per la determinazione dei pagamenti e strumenti per la conversione dell’agricoltura biologica – Rapporto preliminare

//Criteri per la determinazione dei pagamenti e strumenti per la conversione dell’agricoltura biologica – Rapporto preliminare

Criteri per la determinazione dei pagamenti e strumenti per la conversione dell’agricoltura biologica – Rapporto preliminare

Il presente rapporto, elaborato nell’ambito del WP Criteri per la determinazione dei pagamenti e strumenti per la conversione dell’agricoltura biologica (CriPag) della Scheda CREA 5.2 Azioni per l’agricoltura biologica, e preliminare alle attività che saranno realizzate nel corso del biennio 2019-2020, illustra gli obiettivi perseguiti e analizza i cambiamenti previsti nella proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio recante norme sul sostegno ai piani strategici che gli Stati membri devono redigere nell’ambito della politica agricola comune […] (COM(2018) 392 del 01.06.2018) in tema di condizionalità e sostegno alla produzione integrata.

Il documento costituisce una prima base conoscitiva per le attività successive del WP CriPag che intendono contribuire a rendere più coerente il sostegno nell’ambito degli interventi agro-climatico-ambientali, inclusa l’agricoltura biologica, proponendo alcune opzioni che, nella definizione dei pagamenti, tengano conto del diverso livello di sostenibilità dei metodi di produzione adottati in azienda, con specifico riguardo all’agricoltura biologica e alla produzione integrata.

Si prevede, inoltre, di realizzare una ricognizione dei sistemi di compensazione dei beni e servizi ecosistemici1  attualmente adottati in Italia e all’estero per studiare la loro eventuale applicabilità nella determinazione del sostegno all’agricoltura biologica anche a livello comunitario.

Un’altra attività, infine, riguarda la rilevazione delle motivazioni che portano gli imprenditori agricoli a convertire le aziende all’agricoltura biologica o a non convertirle mediante l’analisi della letteratura sul tema integrata da una specifica indagine diretta, e da focus group, funzionali all’identificazione degli elementi su cui far leva per sviluppare sistemi e strumenti di sostegno per l’agricoltura biologica che incentivino la conversione e siano in grado di favorire la strutturazione del settore biologico.

Queste ultime due attività, tuttavia, saranno realizzate successivamente alla determinazione dei criteri per la determinazione dei pagamenti, per cui non costituiscono l’oggetto del presente rapporto preliminare, che si limita, come già accennato, a verificare i mutamenti introdotti con la proposta di regolamento del I giugno 2018 in tema di condizionalità e sostegno alla produzione integrata.

1 Beni e servizi forniti da processi e componenti naturali che soddisfano, direttamente o indirettamente, le necessità dell’uomo e garantiscono la vita di tutte le specie (http://www.lifemgn-serviziecosistemici.eu/IT/progetto/Pages/se.aspx).

 

 

Fonte: Rete Rurale

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-07-19T17:52:23+02:0020 Luglio 2019|Categorie: News|

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento