Da oggi a Bruxelles la mostra curata da Qualivita per la valorizzazione dei prodotti DOP IGP italiani

//Da oggi a Bruxelles la mostra curata da Qualivita per la valorizzazione dei prodotti DOP IGP italiani

Da oggi a Bruxelles la mostra curata da Qualivita per la valorizzazione dei prodotti DOP IGP italiani

Apre oggi 1° aprile, all’interno del Parlamento Europeo a Bruxelles, l’esposizione curata dalla Fondazione Qualivita per la valorizzazione dei prodotti DOP IGP italiani

Inizia oggi la mostra “Geographical Indications – Italian cultural heritage”, allestita all’interno del Parlamento Europeo a Bruxelles, un percorso di conoscenza del patrimonio culturale italiano legato alle Indicazioni Geografiche, realizzata nell’ambito del progetto Qualivita Cultura in collaborazione con Aicig e Federdoc.

L’esposizione propone 24 grandi pannelli, come esempi selezionati tra oltre 800 DOP e IGP italiane, che sono simbolo del legame tra cibo e cultura – beni artistici e architettonici, opere letterarie, personalità illustri e molto altro, selezionati nell’ambito dell’iniziativa Treccani Gusto, un progetto di ricerca realizzato nel 2018 in collaborazione con l’Istituto dell’Enciclopedia Treccani per testimoniare come i prodotti a denominazione di origine siano da secoli elemento centrale nell’identità nazionale.

Attraverso questo percorso, in uno spazio prestigioso come la Distribution Centre Area 3D del Parlamento Europeo di Bruxelles, le Indicazioni Geografiche mostrano non solo qualità e caratteristiche organolettiche uniche, ma anche la capacità di cristallizzare nella memoria e nella cultura, la storia, i simboli, le arti, la letteratura e molte altre attività; inoltre riaffermano come il Regolamento sulle DOP IGP, concepito dall’UE nel lontano 1992 con l’obiettivo di consolidare lo sviluppo rurale nelle aree marginali e tutelare i prodotti agroalimentari e vitivinicoli, rappresenti anche un processo evoluto di food labelling capace di rendere patrimonio comune questi elementi della cultura europea e di diffonderli nel tempo e nello spazio.

La presentazione ufficiale della mostra si terrà mercoledì 3 aprile alle ore 17,30, con la partecipazione di Diego Canga Fano, capo Gabinetto del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, Cesare Mazzetti – Presidente Fondazione Qualivita, Riccardo Ricci Curbastro – Presidente Federdoc, Nicola Cesare Baldrighi – Presidente Aicig e Paolo De Castro – Primo Vice Presidente Comagri Parlamento UE.

Si tratta di un percorso di conoscenza del patrimonio culturale italiano legato al cibo nato con la collaborazione delle associazioni di produttori a Indicazione Geografica Aicig e Federdoc, per far emergere con forza come il cibo sia cultura e abbia modellato gran parte dei più importanti patrimoni di cui l’Italia dispone. Una mostra per offrire al pubblico una visione sintetica delle secolari relazioni tra prodotti agroalimentari e vitivinicoli tipici e luoghi di origine, chiamando in causa un senso di appartenenza legato alle identità territoriali.

Fonte: Fondazione Qualivita

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-04-01T12:11:21+02:001 Aprile 2019|Categorie: domus casei|Tags: , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento