ECDC, sorveglianza epidemiologica: un report sui progressi compiuti nella tipizzazione molecolare e genomica

//ECDC, sorveglianza epidemiologica: un report sui progressi compiuti nella tipizzazione molecolare e genomica

ECDC, sorveglianza epidemiologica: un report sui progressi compiuti nella tipizzazione molecolare e genomica

Quadro strategico dell’ECDC per l’integrazione della tipizzazione molecolare e genomica nelle indagini europee di sorveglianza e di epidemie multinazionali

Uno strategico documento quadro presenta un elenco proposto di patogeni/malattie prioritari e delinea le opzioni tecniche di attuazione dell’integrazione a medio termine (2019-2021) delle informazioni di tipizzazione molecolare/genomica nelle indagini a livello UE di sorveglianza e di epidemie multinazionali.

Executive summary

Questo report riassume i progressi compiuti nelle aree di tipizzazione molecolare potenziata a livello UE per la sorveglianza delle malattie, la sorveglianza genomica e il supporto a situazioni di epidemie multinazionali. Il report documenta inoltre come gli Stati membri utilizzano il Whole Genome Sequencing (WGS) nelle operazioni di sanità pubblica e rivede le prove attuali per l’efficacia di WGS.

Il quadro strategico proposto stabilisce un elenco revisionato di patogeni/malattie prioritari per l’integrazione a medio termine nel 2019-2021. Durante questo periodo, l’ECDC propone di preparare e/o attuare il supporto alle indagini sui focolai multinazionali, alla sorveglianza continua dell’UE e alla sorveglianza sentinella. A seconda della preparazione per la segnalazione di dati di sequenza di alta qualità, le seguenti applicazioni e patogeni sono particolarmente rilevanti:

  • Supporto alle indagini epidemiche multinazionali tramite tipizzazione basata su sequenze: Campylobacter spp., Clostridium difficile, virus dell’epatite A, Legionella spp., Listeria monocytogenes, Mycobacterium tuberculosis multiresistente (MDR TB), Neisseria meningitidis, Salmonella enterica, ceppi di E. coli produttori della tossina di Shiga, virus del Nilo occidentale e batteri emergenti multiresistenti o ampiamente resistenti ai farmaci (MDR o XDR), nuovi agenti patogeni o nuove modalità di trasmissione di patogeni associati all’assistenza sanitaria o di comunità.
  • Sorveglianza continua basata su sequenza a livello dell’UE: virus dell’influenza, Listeria monocytogenes, MDR TB, Neisseria meningitidis, Salmonella enterica e ceppi di E. coli produttori della tossina di Shiga.
  • Sorveglianza o indagini sentinella: Neisseria gonorrhoeae resistente agli antibiotici, Bordetella pertussis, Enterobacteriaceae resistente ai carbapenemi o alla colistina, Acinetobacter baumannii resistente ai carbapenemi, resistenza ai farmaci trasmessi per via HIV e Streptococcus pneumoniae.

Il report delinea ulteriormente le fasi tecnologiche necessarie per sviluppare un quadro analitico integrato e una piattaforma operativa che unisca dati di tipizzazione basati su sequenza con dati epidemiologici a livello europeo.

Il quadro strategico è stato rivisto in seguito ai commenti dei punti focali nazionali per microbiologia e sorveglianza (ottobre 2018) e del forum consultivo dell’ECDC (febbraio 2019).

Il documento è disponibile qui.

 

Fonte: ECDC – European Centre for Disease Prevention and Control

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-04-15T12:58:07+01:0015 Aprile 2019|Categorie: News|Tags: , , , , , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento