European Milk Board: studio dimostra il successo del programma di riduzione dei volumi dell’UE annunciato 2 anni fa

//European Milk Board: studio dimostra il successo del programma di riduzione dei volumi dell’UE annunciato 2 anni fa

European Milk Board: studio dimostra il successo del programma di riduzione dei volumi dell’UE annunciato 2 anni fa

Due anni fa – il 18 luglio 2016 – il Commissario Europeo per l’Agricoltura Phil Hogan ha annunciato l’attivazione del programma di riduzione dei volumi di produzione dell’UE per il settore lattiero-caseario. La misura è stata un grande successo ed ha dimostrato che anche riduzioni minime hanno un effetto importante sui prezzi alla produzione.

Uno studio di A. Fink-Keßler e A. Trouvé ha esaminato il programma di riduzione dei volumi di produzione dell’UE. Ecco i principali risultati dello studio:

  • Il programma volontario di riduzione della produzione è stato un grande successo: con una piccola riduzione della produzione, è stato raggiunto un grande effetto sui prezzi;
  • Effetto diretto sui prezzi del latte: i prezzi sono aumentati da 25,68 cent/kg (07/2016) a 34,16 cent/kg (07/2017);
  • Hanno preso parte all’iniziativa 48.200 allevatori di bovini da latte provenienti da 27 Stati membri dell’UE (circa il 3% di tutti gli allevamenti di bovini da latte europei);
  • Volume ridotto: 833.551 t (circa il 2% del volume di latte dello stesso periodo dell’anno precedente);
  • I 4 maggiori paesi produttori di latte hanno mostrato la più alta partecipazione al programma: Germania (232.300 tonnellate), Francia (152.732 tonnellate) e Regno Unito (90.814 tonnellate). Insieme, questi tre paesi rappresentano il 57% del volume totale ridotto. I Paesi Bassi hanno effettuato una riduzione di 56.117 tonnellate;
  • L’Irlanda ha la più alta percentuale di allevamenti partecipanti (21%) e di volumi di riduzione (4%).

Contesto: il programma di riduzione della produzione di latte nell’UE è stato condotto da ottobre 2016 a gennaio 2017. Agli allevatori è stata offerta l’opportunità di ridurre volontariamente il loro volume di produzione in cambio di una compensazione (14 centesimi per chilogrammo di latte ridotto rispetto allo stesso periodo di 3 mesi dell’anno precedente).

Il programma ha segnato un punto di svolta nella politica europea riguardante il latte. Con il programma di riduzione della produzione, la Commissione europea ha finalmente fornito agli allevatori uno strumento efficiente. È ora importante che uno strumento di gestione per le crisi sia saldamente ancorato alla nuova PAC in modo che i volumi di produzione possano essere adattati alle esigenze in tempi di crisi, come previsto nel Market Responsibility Programme dello EMB.

Per approfondimenti:

Analysis of the EU volume reduction programme 2016/17

Here you can watch a short video on the study

Fonte: European Milk Board

Print Friendly, PDF & Email
Di |2018-07-24T13:21:07+02:0025 Luglio 2018|Categorie: News|Tags: , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento