Pubblicate, da Agea, le Istruzioni Operative n. 26 del 18 marzo 2023, che  delineano le modalità operative per la costituzione e l’aggiornamento del Fascicolo Aziendale previste dall’Organismo Pagatore (OP) AGEA per le aziende agricole di propria competenza, nel rispetto della normativa unionale e nazionale.

Il fascicolo aziendale rappresenta l’insieme delle informazioni relative ai soggetti tenuti all’iscrizione all’Anagrafe delle aziende agricole, e l’Organismo Pagatore ha la responsabilità della sua tenuta per i soggetti iscritti all’anagrafe che ricadono sotto la propria competenza territoriale. Il Fascicolo aziendale costituisce un elemento essenziale e imprescindibile per tutti i procedimenti amministrativi di erogazione di contributi unionali, nazionali e regionali in materia agricola.

In queste nuove Istruzioni Operative (IO), Agea delinea le modalità per la costituzione e l’aggiornamento del Fascicolo Aziendale, nel rispetto della normativa unionale e nazionale, che si applicano dal 18 marzo 2024.

Il documento è molto corposo, e riporta una parte iniziale con riferimenti normativi e definizioni, per poi fornire una serie di dettagli partendo da alcuni principi generali, tra i quali sottolineiamo:

  1. Il fascicolo è unico a livello di azienda;
  2. è necessario tenerlo aggiornato secondo le procedure definite nell’Allegato 3 della Circolare AGEA Coordinamento n. 67143 del 12/09/2023;
  3. contiene le informazioni costituenti il patrimonio produttivo dell’azienda agricola reso in forma dichiarativa e sottoscritto dall’agricoltore, come dettagliato nell’Allegato A del DM 162/2015.

I principali elementi costitutivi del fascicolo aziendale sono:

  • composizione strutturale;
  • piano di coltivazione;
  • composizione zootecnica;
  • composizione dei beni immateriali;
  • adesioni ad organismi associativi;
  • iscrizione ad altri registri ed elenchi compresi i sistemi volontari di controllo funzionali all’ottenimento delle certificazioni;
  • dati di produzione, trasformazione e commercializzazione;
  • consistenza zootecnica complessiva dell’azienda e delle singole unità;
  • consistenza territoriale: titolo di conduzione e individuazione catastale degli immobili, ove presenti, ed eventuali impianti fotovoltaici;
  • domande di ammissione a programmi di intervento concernenti l’applicazione di regolamenti comunitari e nazionali in materia di aiuti e sovvenzioni e stato dei singoli procedimenti;
  • quantitativi di riferimento individuali assegnati per ciascun settore di intervento sulla base di normative comunitarie e nazionali nonché eventuali atti di cessione o acquisizione di quote;
  • risultanze dei controlli amministrativi, ivi compresi i controlli preventivi integrati basati sull’impiego del telerilevamento (da aereo e satellite) ed i sopralluoghi presso le aziende eseguiti dall’amministrazione;
  • stato delle erogazioni eseguite dall’amministrazione e dei relativi procedimenti di incasso;
  • eventuale ente/i associativo delegato dall’azienda;
  • dati relativi a fatti e atti giuridici intervenuti relativi all’azienda, quali contratti e successioni, risultanti all’amministrazione;
  • dati relativi all’iscrizione al registro del naviglio-peschereccio;
  • impianti acquicoli per la produzione ittica;
  • dati relativi all’accesso a fondi strutturali;
  • ogni altra informazione risultante alla pubblica amministrazione, centrale o locale, nonché agli altri utenti a qualsiasi titolo abilitati all’accesso all’anagrafe, attinente all’esercizio dell’attività economica svolta.

Agea si avvale della base informativa e dei servizi resi disponibili dal Sistema Informativo Agricolo Nazionale SIAN, che comprende gli elementi del Sistema Integrato di Gestione e Controllo (SIGC) previsti all’art. 66 del Reg. (UE) 2021/2116, ovvero:

  1. un sistema di identificazione delle parcelle agricole;
  2. un sistema di domanda geospaziale e, se pertinente, un sistema basato sugli animali;
  3. un sistema di monitoraggio delle superfici;
  4. un sistema di identificazione dei beneficiari degli interventi e delle misure di cui all’articolo 65, paragrafo 2 del Reg. (UE) 2021/2116;
  5. un sistema di controllo e di sanzioni;
  6. se pertinente, un sistema di identificazione e di registrazione dei diritti all’aiuto;
  7. se pertinente, un sistema di identificazione e di registrazione degli animali.

I soggetti abilitati all’accesso nel sistema informativo, esclusivamente per i dati di propria competenza, sono:

  1. Il Centro di Assistenza Agricola autorizzato (CAA), per i dati di competenza relativi ai mandati ricevuti;
  2. L’Organismo pagatore AGEA – via Palestro, 81 – 00185 Roma;
  3. Gli uffici delle Regioni territorialmente competenti;
  4. Gli utenti qualificati.

Dal capitolo 5 al capitolo 15 vengono forniti poi tutte le informazioni necessarie per la costituzione del fascicolo aziendale (capitolo 5), la costituzione e il contenuto minimo del quaderno di campagna (capitolo 6), le attività di pascolamento e le altre pratiche di mantenimento della superficie aziendale (capitolo 7), la consistenza zootecnica (capitolo 8), il diritto all’aiuto – titoli (capitolo 9), le modalità di aggiornamento del fascicolo (capitolo 10), inesatta dichiarazione (capitolo 11), consistenza territoriale e dati di occupazione del suolo (capitolo 12), scheda validazione dati (capitolo 13), controlli istruttori (capitolo 14), informativa sul trattamento dati personali (capitolo 15).

Per tutti questi aspetti rimandiamo alla consultazione del documento, il cui testo integrale è disponibile QUI!