“Foraggio e Fibra: alle origini del latte”, un Convegno di approfondimento sul tema

//“Foraggio e Fibra: alle origini del latte”, un Convegno di approfondimento sul tema

“Foraggio e Fibra: alle origini del latte”, un Convegno di approfondimento sul tema

Il 15 Febbraio pv si terrà a Piacenza la terza edizione del Convegno di “Come produrre più latte dai propri foraggi”, che quest’anno avrà come titolo “Foraggio e Fibra: alle origini del latte”.

Il titolo la dice lunga sull’importanza che gli organizzatori riservano all’incremento di qualità delle colture foraggere, vera e propria pietra miliare per la riduzione dei costi alimentari. Produrre foraggi di qualità infatti comporta, oltre al miglioramento dell’aspetto economico, un accresciuto rispetto nei confronti della fisiologia digestiva dei ruminanti che, in quanto tali, abbisognano della massima quantità possibile di foraggi in razione. Quantità che è fortemente legata alla qualità degli stessi.

Proprio perché è un evento che si ripete, diventa pure l’opportunità per fare il punto sull’evoluzione della ricerca scientifica e di quella che ne consegue a livello tecnico-commerciale. Ad esempio, prendendo spunto da uno degli argomenti topici della scorsa edizione, cioè i cambiamenti climatici e le carenze idriche emergenti, comunicazione drammaticamente lungimirante, verrà dato risalto ai sorghi quali foraggi alternativi al mais proprio per il ridotto fabbisogno idrico.

I relatori al solito saranno di grandissimo livello e tratteranno l’argomento foraggi visto da diverse sfaccettature.

Chairman ed animatore della III edizione del convegno sarà un italiano, il Prof. Andrea Formigoni, figura molto nota nel panorama accademico italiano. A lui è stato affidato il coordinamento degli interventi e delle risposte alle domande dei partecipanti, ma anche la relazione introduttiva di inquadramento degli argomenti.

A seguire la relazione del Prof. Francesco Masoero, dell’Università di Piacenza, sull’interessante tema dell’ottimizzazione delle produzioni aziendali di foraggio in un sistema integrato aziendale.

Il Prof. Limin Kung, dell’Università di Delaware, terzo relatore e quasi una presenza fissa al convegno, viste le sue competenze sul tema della conservazione,  tratterà di fermentazioni delle masse foraggere insilate per ottenere la miglior qualità possibile dal foraggio stoccato.

Poichè non sempre le ciambelle vengono con il buco, a seguire il Prof. Alex Bach, Professore di Ricerca ICREA e Capo del Dipartimento di Produzione di Ruminanti dell’IRTA spagnola, tratterà il tema “Foraggi con fibra altamente lignificata. Un altro punto di vista nell’utilizzo della fibra in razioni per manze e vacche in lattazione”.

Una vera novità per l’Italia, il Prof. David. K. Combs, dell’Università di Wisconsin, che parlerà di assimilazione dei componenti della razione, con particolare riferimento alle fibre,  prendendo in considerazione tutto il tratto digerente (TTNDFD).

Il Prof. Igino Andrighetto, dell’Università di Padova, ci parlerà di nuovi indicatori per misurare l’efficienza alimentare delle razioni.

Per finire, il sottoscritto, Dr. Sergio Vaiani, parlerà delle evoluzioni che il sorgo da foraggio ha avuto negli Stati Uniti negli ultimi anni, riportando esperienze vissute in un recente viaggio lampo presso centri genetici in Texas, unitamente ad evoluzioni nazionali nella diffusione di questa foraggera.

Concluderà ancora il Prof. Formigoni che cercherà di legare con un denominatore comune le relazioni, sintetizzandone i contenuti.

 

Clicca qui per maggiori informazioni sul Convegno

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-01-18T10:30:42+00:0018 Gennaio 2019|Categorie: News|Tags: , , , , , |

About the Author:

Presidente Agroteam S.p.A. Email: vajoit@gmail.com

Scrivi un commento