I riferimenti alle Indicazioni Geografiche nell’arte e nella cultura del territorio riuniti in un database

//I riferimenti alle Indicazioni Geografiche nell’arte e nella cultura del territorio riuniti in un database

I riferimenti alle Indicazioni Geografiche nell’arte e nella cultura del territorio riuniti in un database

La mappatura tiene conto delle sole risorse culturali che contengono un valore storico, artistico, letterario, architettonico, ambientale e legato alle tradizioni locali, direttamente collegabile al prodotto IG

L’Ismea, nell’ambito della scheda di progetto 5.2 “Filiera biologica e prodotti a IG”, del Programma della Rete Rurale Nazionale ha realizzato la prima banca dati delle risorse culturali che sono riconducibili alle Indicazioni Geografiche.

L’intento è di promuovere le sinergie tra i prodotti di qualità, la storia del territorio, le tradizioni locali e i beni culturali.

Lo screening delle risorse culturali evidenzia come i prodotti dell’agroalimentare d’eccellenza, legati a un territorio, siano spesso raccontati nelle opere d’arte più disparate come testi antichi, dipinti, documenti storici, beni architettonici o magari siano promossi da eventi e sagre che si organizzano ciclicamente lungo la penisola.

Il documento pdf descrive la metodologia utilizzata per l’acquisizione e la catalogazione delle risorse e fornisce delle indicazioni utili per la comprensione e la lettura della banca dati, scaricabile nel file Excel in allegato.

Scarica il documento “Mappatura delle principali risorse culturali collegate alle indicazioni geografiche”

Scarica la banca dati

 

Fonte: Rete Rurale

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-01-10T13:15:40+00:0010 Gennaio 2019|Categorie: domus casei|Tags: , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento