Il documentario “The milk system” tornerà nelle sale italiane dal 23 gennaio

//Il documentario “The milk system” tornerà nelle sale italiane dal 23 gennaio

Il documentario “The milk system” tornerà nelle sale italiane dal 23 gennaio

Il primo ottobre dello scorso anno, Ruminantia, in un articolo del Dott. Alessandro Fantini segnalava l’uscita imminente nelle sale cinematografiche in Italia del documentario di Andreas Pichler dal titolo “The milk system”, discutendo del grave atto d’accusa alla filiera del latte presentato nel documentario.

Il documentario era stato poi sospeso in seguito ad un esposto ad AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) e AGCI (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) presentato da Coldiretti e Assolatte che riportava le accuse di diffamazione e danno economico all’intero settore lattiero italiano per 2-3 miliardi di euro. Nonostante questo, il film non si ferma e torna nelle sale a partire da mercoledì 23 gennaio. Queste sono le informazioni riportate nei comunicati stampa che abbiamo ricevuto di recente.

La risposta da parte di Movieday e Miramonte Film, all’esposto mosso da Coldiretti ed Assolatte parla di “chiara azione intimidatoria”:

“Si tratta di un’iniziativa chiaramente intimidatoria” aveva affermato il regista e produttore Andreas Pichler, “un pesante e completamente infondato attacco alla libertà di stampa e al diritto di espressione del pensiero in questo paese.” 

Condividiamo con voi la risposta di Movieday e Miramonte Film all’esposto. Qui trovate il comunicato stampa relativo all’uscita del film.

 

“The Milk System”

Un approccio critico all’industria del latte

Risposta all’esposto nei confronti del pluripremiato documentario “The Milk System” di Andreas Pichler da parte di ‘Coldiretti’ e ‘Assolatte’ (Associazione della Latterie Italiane).

Doveva partire il 2 ottobre 2018 la distribuzione del documentario The Milk System di Andreas Pichler sugli eccessi del sistema intensivo delle produzione di latte in Europa sugli schermi italiani, quando la casa di produzione Miramonte Film e il distributore Movieday, per ragioni di prudenza, hanno sospeso le prime proiezioni in seguito ad un esposto ad AGCOM (autorità per le garanzie nelle comunicazioni) e AGCI (autorità garante della concorrenza e del mercato) presentato da ‘Coldiretti’ e ‘Assolatte’.

Le accuse sono pesantissime: diffamazione e danno economico all’intero settore lattiero italiano per 2-3 miliardi di euro.

“Si tratta di un’iniziativa chiaramente intimidatoria”,afferma il regista e produttore Andreas Pichler di Bolzano, “un pesante e completamente infondato attacco alla libertà di stampa e al diritto di espressione del pensiero in questo paese.”

L’Italia non è l’unico paese in cui il film è stato presentato al pubblico. Il documentario ha ottenuto già a partire dal 2017 numerosi riconoscimenti e importanti premi in Germania, Francia e nel Belgio: Menzione Speciale Legambiente – Festival Cinemambiente Torino; Horizonte-Film-Award – Int. Fünf-Seen-Filmfestival (D); Herbert Quandt Medien-Award – Johanna Quandt Stiftung (D).

È stato inoltre mandato in onda con grande successo di spettatori, da alcune delle principali emittenti pubbliche europee (ARTE France, ARTE Deutschland, ORF).

Il tutto è avvenuto senza aver dovuto subire alcuna reazione grave e intimidatoria come quella attuale di Coldiretti e Assolatte.

Ci preme rammentare che vi è stata addirittura una proiezione del documentario a Bruxelles in stretta collaborazione con la Coldiretti tedesca (DBV-Deutscher Bauern Verband).

Miramonte Film e Movieday sono convinti che Coldiretti e Assolatte non hanno esaminato con l’imprescindibile sobrietà il documentario incriminato, che con serietà ed approfondimento affronta una tematica di innegabile interesse pubblico.

Altamente informativo, ben strutturato, raccontato con tono sobrio e proprio per questo allarmante.” – Süddeutsche Zeitung

Ricco di sfaccettature e punti di vista, lo spettatore è libero di farsi un’opinione in base alle informazioni fornite” – Focus

“Descrive un tema complesso e pieno di conflitti d’interesse evitando esagerazioni polemiche. Il film convince anche grazie alla sua fotografia innovativa.” – Filmdienst

Miramonte Film e Movieday invitano Coldiretti e Assolatte, nell’interesse di un approccio sobrio e rispettoso del diritto fondamentale di espressione del pensiero, a ritirare l’esposto inviato ad AGCOM e AGCI e a rendersi disponibili ad incontri, con i produttori e con il pubblico, in occasione delle nuove proiezioni del film, al fine di un confronto pacato, costruttivo e civile sulle tematiche affrontate. Miramonte Film e Movieday sono in ogni caso costrette a riservarsi di tutelare le proprie ragioni, e soprattutto l’interesse fondamentale all’ammissibilità di un approccio critico ad un importantissimo settore economico, senza subire alcuna intimidazione, in ogni più opportuna sede, anche giudiziale.

 

Print Friendly, PDF & Email

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento