DISARM, una rete attiva dedicata alla ricerca di soluzioni innovative per la resistenza agli antibiotici, ha lanciato questo mese una nuova gamma di piattaforme (guarda il video introduttivo qui) che invitano agricoltori, veterinari, consulenti agricoli e altri a partecipare alle discussioni sulla salute degli animali da allevamento e l’uso di antibiotici, incoraggiandoli a partecipare al primo evento ufficiale DISARM a Bruxelles il 3 dicembre.

Il progetto DISARM riunisce persone provenienti dai settori agricoli in tutta l’Europa per condividere conoscenze e idee, sia online che di persona. Ha lo scopo di ridurre la necessità di trattamenti antibiotici nella zootecnia mantenendo in salute gli animali, prevenendo le malattie e promuovendo un uso razionale e prudente dei farmaci antibiotici.

Le nuove risorse sviluppate dalla rete includono un sito Web dedicato al progettowww.disarmproject.eu“, che fornisce dettagli su eventi e workshop, e il DISARM Community of Practice, un gruppo di discussione basato su Facebook in cui i membri possono pubblicare domande ed esperienze, facilitando la condivisione di conoscenze e innovazione tra le parti interessate e i settori zootecnici in tutta l’Europa. Gli argomenti di discussione includeranno l’allevamento, la genetica e la gestione del primo periodo di vita per avere animali robusti e resistenti, e la biosicurezza, la stabulazione, l’alimentazione, l’acqua, gli additivi e le tecnologie per la zootecnia di precisione.

Il progetto sarà presentato durante il primo evento ufficiale DISARM, che si terrà a Bruxelles il 3 dicembre e che includerà un forum di discussione e una sessione di domande e risposte. Chi non avrà la possibilità di partecipare di persona potrà partecipare online tramite livestream. Dettagli su questo evento e sui progressi di DISARM sono disponibili sul sito DISARM. Le parti interessate possono inoltre iscriversi alla newsletter DISARM o seguire le attività della rete sui social media (@projectdisarm).

Promuovere l’uso responsabile degli antibiotici nell’allevamento

L’International Dairy Federation (IDF) ha aderito al progetto DISARM nel 2019, per aiutare a promuovere un uso responsabile degli antibiotici nella zootecnia identificando, condividendo e diffondendo attivamente le migliori pratiche.

L’IDF sostiene l’uso prudente e responsabile degli agenti antimicrobici all’interno del settore zootecnico globale per garantire che continuino ad essere efficaci nella cura delle malattie degli animali, minimizzando il rischio di sviluppare la resistenza antimicrobica. Questa è una misura importante per prevenire o ridurre il trasferimento di microrganismi resistenti all’interno delle popolazioni animali, dell’ambiente e
tra animali e umani.

La nostra politica è quella di promuovere mandrie di bovini sane che possano produrre un approvvigionamento sicuro e nutriente di latte per il consumo pubblico“, ha affermato Caroline Emond, direttore generale dell’IDF. “Stiamo incoraggiando fortemente un ulteriore coinvolgimento del settore nel progetto DISARM, in particolare gli allevatori e i veterinari interessati a migliorare la salute degli animali e a ridurre l’uso di antibiotici in azienda.”

Le opportunità di aderire al progetto includono la partecipazione volontaria dell’allevamento case study, producendo video che mostrano le buone pratiche che hanno portato ad un miglioramento della salute degli animali e alla riduzione della necessità di antibiotici in azienda o l’organizzazione di un evento o officina. Queste iniziative rappresentano anche un’opportunità per le aziende per mostrare le loro innovazioni, ricerca e sviluppo o aziende sperimentali.

Per ulteriori informazioni su DISARM o su come partecipare, visitare il sito Web DISARM o contattare info@disarmproject.eu.

 

Fonte: International Dairy Federation

Print Friendly, PDF & Email