Il programma ANAFI è online

/, Genetica, Ruminantia mensile/Il programma ANAFI è online

Il programma ANAFI è online

E’ uno nuovo step dell’ambizioso progetto dell’Associazione Nazionale Allevatori Frisona italiana di offrire a tutti gli allevatori iscritti una serie di servizi accessibili via web. Il progetto si chiama “Anafi a portata di click“. Fino ad oggi, con un accesso riservato e protetto da password, gli allevatori iscritti potevano visualizzare e stampare:

– la scheda genealogica dei propri animali;

– l’albero genealogico di ciascuno di essi;

– il profilo genetico allevamento.

Durante il convegno tecnico ANAFI 2017 a Montichiari è stato presentato ed illustrato il nuovo WAM, Web Anafi Mate: il piano di accoppiamento on line!

Il nuovo servizio offre a tutti gli allevatori la possibilità di avere a disposizione uno strumento all’avanguardia per l’ottimizzazione dell’uso dei tori sulle singole vacche e manze, equivalente a quello che oggi l’associazione ha offerto e continua ad offrire attraverso i suoi tecnici.

La novità è che l’allevatore sarà libero di utilizzare il programma tutte le volte che procederà all’acquisto del seme e in totale autonomia.

Il nuovo servizio offre due opzioni:

  1. l’ottimizzazione degli accoppiamenti per tori già acquistati e presenti nel bidone selezionabili da un menù a tendina predisposto;
  2. la scelta dei tori fra tutti quelli disponibili per la FA in Italia e la successiva ottimizzazione degli accoppiamenti dei riproduttori selezionati sulle singole vacche/manze.

La fase di accoppiamento sui singoli animali per entrambe le opzioni tiene conto di:

  1. consanguineità con l’utilizzo di tutte le generazioni conosciute sia per i tori che per le vacche e le manze;
  2. caratteri recessivi, sia quelli legati ai difetti che quelli di interesse zootecnico (assenza di corna, fattore rosso, caseine);
  3. aplotipi recessivi;
  4. accoppiamenti correttivi, cioè l’utilizzo dei tori alti a latte sui soggetti con indice più basso a latte o di tori più alti a mammella sui soggetti inferiori a mammella per livello genetico etc.

Sono utilizzati sia per l’opzione 1 che per l’opzione 2 tutti i tori autorizzati alla FA in Italia senza limiti o esclusioni.

Se si utilizza il piano anche per la scelta dei tori il programma consente di:

  1. scegliere in base a PFT, IES, Morfologia e funzionalità;
  2. inserire filtri sul prezzo, sulle caseine e su alcuni caratteri importanti;
  3. individuare per gli obiettivi ed i filtri definiti il gruppo di tori meno consanguinei con le vacche e le manze allevate in azienda tra tutti quelli disponibili.

Per accedere al servizio, che ha costi contenuti e comparabili con il piano ANAFI offerto sino ad oggi, basta rivolgersi alla propria APA.

Per gli allevatori iscritti questa è una grande novità. Il piano ANAFI è oggi lo strumento che permette il controllo più accurato possibile della consanguineità, utilizzando le genealogie complete sia dei tori che di vacche e manze. Per le aziende che hanno scelto di genotipizzare tutte le femmine dell’azienda inoltre il piano gestisce tutti gli indici genomici, aplotipi e caratteri recessivi analizzati dai chip a bassa densità in commercio. Poterlo avere a propria disposizione sia per la scelta dei tori che per l’ottimizzazione dell’uso di riproduttori già acquistati ogni qual volta lo si voglia è una grande opportunità. Lo può utilizzare l’allevatore in prima persona o in collaborazione con i suoi tecnici di fiducia.

Il nuovo servizio WAM, in combinazione con il profilo genetico allevamento che fotografa la situazione e l’evoluzione dell’allevamento nel tempo per caratteri produttivi, morfologici e funzionali costituisce un ottimo pacchetto di base per gestire in maniera ottimale il programma di selezione aziendale.

DOI 10.17432/RMT.2111-2192
Print Friendly, PDF & Email
Di |2017-04-18T17:54:35+02:0014 Marzo 2017|Categorie: 3-2017, Genetica, Ruminantia mensile|Tags: , , |

About the Author:

Genetista libero professionista, giornalista ed allevatrice molto conosciuta in Italia ed all'estero. Ha lavorato per 17 anni all'ANAFI. Email: fabiolacanavesi@gmail.com

Scrivi un commento