Il valore della facilità parto delle figlie

/, Genetica, Ruminantia mensile/Il valore della facilità parto delle figlie

Il valore della facilità parto delle figlie

Tutti gli allevatori conoscono l’indice per la facilità parto di un toro, informazione importante nello scegliere i tori da utilizzare sulle manze per evitare problemi al momento del parto che possano pregiudicare il normale avvio della carriera produttiva della bovina. 

L’evento parto però non è condizionato solo dal padre della vitella o del vitello che sta per nascere, ma anche da una serie di effetti legati alle caratteristiche genetiche della madre che lo partorisce. Le caratteristiche materne sono trasmissibili alla progenie e al pari degli altri caratteri possono, combinati con il livello genetico per la facilità parto delle figlie di un toro, contribuire a costruire mandrie che abbiano una minore incidenza di problemi al parto. 

La correlazione genetica fra le due componenti, quella paterna e quella materna, è negativa ed intorno al 50%. Questo significa che i tori che danno facile al parto, non sempre danno anche figlie che non hanno problemi al parto, e viceversa. 

E’ quindi importante, al momento della scelta dei tori per la FA, considerare anche la componente materna, soprattutto valutando quanto significativo può essere l’impatto di un parto problematico, non solo sull’avvio della lattazione ma anche sulla salute dell’apparato riproduttivo e metabolico di una bovina. 

A testimoniare la sua importanza,  le correlazioni che questo carattere ha con gli altri indici per i caratteri funzionali e con i caratteri della salute di Zoetis. 

La Tabella 1 riporta le correlazioni stimate fra gli indici genetici e/o genomici per la facilità parto delle figlie, gli indici pubblicati in Italia per i caratteri funzionali e i 9 caratteri per la salute pubblicati da Zoetis su un campione di circa 200 soggetti. Sono una stima approssimata delle correlazioni genetiche esistenti fra questi caratteri: fatta eccezione per la dislocazione abomasale, con tutti gli altri caratteri la facilità di parto ha una relazione positiva. Selezionando per un livello superiore di facilità parto delle figlie, in altre parole, si avranno degli effetti positivi anche su tutti gli altri aspetti. Si selezionerà cioè, per un migliore livello di funzionalità e salute degli animali.  

Per questo motivo la facilità parto delle figlie è inclusa negli indici economici IES e ICS-PR pubblicati dall’ANAFI: nell’Indice Economico Salute ha una importanza del 3,5% mentre nel nuovo Indice Caseificazione e Sostenibilità- Parmigiano Reggiano l’importanza è del del 9%. Questi valori sono stati stimati valutando l’impatto che questo aspetto ha sul profitto in carriera delle figlie dei tori in un contesto produttivo come quello del latte alimentare (lo IES) o di trasformazione casearia come quello del comprensorio del Parmigiano Reggiano (l’ICS-PR).  

La facilità parto delle figlie è inclusa anche nella formulazione di altri indici economici come il Net Merit americano ed il PRO$ canadese, a conferma dell’importanza di questo carattere per la selezione di bovine che producano un reddito superiore. E’ bene ricordarlo al momento della scelta dei tori per la FA! 

Tabella 1Le correlazioni “genetiche” stimate fra gli indici per la facilità parto delle figlie e gli indici per i caratteri funzionali e per 9 caratteri per la salute.

Print Friendly, PDF & Email

About the Author:

Genetista libero professionista, giornalista ed allevatrice molto conosciuta in Italia ed all'estero. Ha lavorato per 17 anni all'ANAFI. Email: fabiolacanavesi@gmail.com

Scrivi un commento