L’Unione europea e gli Stati Uniti d’America firmeranno presto un accordo che riesamina il funzionamento di un accordo commerciale già esistente che garantisce un contingente tariffario autonomo (TRQ) per le importazioni di carni bovine di alta qualità nell’UE. Ciò fornirà una soluzione a una controversia di lunga data nell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC) sulla questione.

Il Consiglio ha adottato oggi una decisione relativa alla firma di un accordo tra l’UE e gli Stati Uniti sull’assegnazione agli Stati Uniti di una quota del TRQ per le carni bovine di alta qualità di cui si parla nel cosiddetto Memorandum of Understanding (MoU), relativo all’importazione di carni bovine provenienti da animali non trattati con determinati ormoni che promuovono la crescita e maggiori dazi applicati dagli Stati Uniti a determinati prodotti dell’UE, concluso nel 2009 e riveduto nel 2014.

L’accordo sarà firmato a Bruxelles il prima possibile.

Già nel 2009, il memorandum d’intesa prevedeva una soluzione provvisoria a una lunga controversia dell’OMC riguardante le importazioni di carni bovine americane trattate con determinati ormoni che promuovevano la crescita. In base all’accordo, l’UE ha aperto una quota di 45.000 tonnellate di carne bovina non trattata con ormoni a fornitori qualificati. Secondo le regole dell’OMC, la quota doveva essere messa a disposizione anche di fornitori non statunitensi.

Grazie al nuovo accordo, la quota esistente rimarrà invariata, ma 35.000 tonnellate su un TRQ totale di 45.000 saranno destinate agli Stati Uniti e introdotte gradualmente su un periodo di 7 anni. Il TRQ continuerà a riguardare solo i prodotti conformi alle norme UE in materia di sicurezza alimentare e salute. Questo passaggio è fondamentale per risolvere una controversia di vecchia data tra l’UE e gli Stati Uniti sulle misure imposte dall’UE nel 1989 alle esportazioni statunitensi di carne contenente ormoni della crescita artificiali. Sottolinea inoltre l’impegno dell’UE a favore di un’agenda commerciale transatlantica positiva.

Il 19 ottobre 2018 il Consiglio ha autorizzato la Commissione ad avviare negoziati tra l’UE e gli Stati Uniti in merito al funzionamento del TRQ e anche in merito all’assegnazione del contingente ad altri paesi.

I negoziati con gli Stati Uniti sono stati conclusi il 27 febbraio 2019 e, alla luce di tale accordo, la Commissione ha quindi cercato e ottenuto un accordo con gli altri paesi fornitori rilevanti, in linea con le norme applicabili dell’OMC.

Visita la pagina della sessione

 

Fonte: Consiglio europeo – Consiglio dell’Unione europea

Print Friendly, PDF & Email