In calo le esportazioni dell’UE mentre aumentano le importazioni dal Brasile e dagli Stati Uniti

//In calo le esportazioni dell’UE mentre aumentano le importazioni dal Brasile e dagli Stati Uniti

In calo le esportazioni dell’UE mentre aumentano le importazioni dal Brasile e dagli Stati Uniti

I valori delle esportazioni agroalimentari dell’UE hanno registrato una modesta diminuzione rispetto a settembre 2017, con un calo del 6% rispetto all’anno precedente. Nonostante ciò, l’UE mantiene ancora un avanzo commerciale mensile nell’agroalimentare di 2,2 miliardi di euro. Anche il valore delle importazioni è diminuito marginalmente, sebbene le importazioni dal Brasile e dagli Stati Uniti siano aumentate in modo considerevole rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Questi sono i risultati principali dell’ultimo rapporto commerciale mensile pubblicato dalla Commissione europea.

I maggiori aumenti dei valori delle esportazioni mensili (settembre 2018 rispetto a settembre 2017) sono stati registrati per l’Egitto (+ 61 milioni di euro), l’Algeria (+ 34 milioni di euro) e la Corea del Sud (+ 26 milioni di euro). Per contro, le esportazioni verso la Cina sono diminuite significativamente (di 131 milioni di euro). Vi sono anche stati cali delle esportazioni verso Hong Kong (- 94 milioni di euro) e verso la Turchia (- 91 milioni di euro).

In termini di settori, le esportazioni di pelli grezze e pellicce hanno continuato a registrare un calo significativo in termini di valore (77 milioni di euro). Anche quelle di grano e altri cereali hanno registrato diminuzioni, con un calo di 58 milioni di euro e 60 milioni di euro rispettivamente. Per contro, si è verificato un aumento delle esportazioni di mangimi, degli ingredienti dei mangimi e delle preparazioni di ortaggi, frutta e noci.

Il Brasile ha visto aumentare le sue importazioni di 166 milioni di euro rispetto a settembre 2017. Anche le importazioni dagli Stati Uniti hanno registrato un forte incremento, aumentando di 104 milioni di euro. Ciò nonostante, si sono registrate significative diminuzioni delle esportazioni dal Paraguay (- 56 milioni di euro), dall’Indonesia (- 51 milioni di euro) e dalla Colombia (- 50 milioni di euro).

Per settore, altri cereali hanno invertito il trend negativo dello scorso mese e hanno registrato un aumento significativo delle importazioni (+224 milioni di euro). I panelli hanno continuato a crescere (un guadagno di 80 milioni di euro), mentre le importazioni di zucchero di canna, olio di palma, caffè non torrefatto e tè sono diminuite.

EU28: Export to Extra-EU of Agri-Food Products graphSource: EUROSTAT – COMEX

 

Clicca qui per leggere il report completo:Monitoring EU agri-food trade – Development until September 2018

 

Fonte: Commissione europea

Print Friendly, PDF & Email
Di |2018-12-04T10:23:14+02:004 Dicembre 2018|Categorie: News|Tags: , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.