La spesa delle famiglie per i prodotti alimentari – rilevata attraverso il monitoraggio Ismea-Nielsen – registra nei primi 9 mesi del 2017 un incremento dell’1,3% rispetto allo stesso periodo del 2016.

Ancora in flessione la spesa per il latte e i suoi derivati, malgrado un generalizzato aumento dei prezzi medi di vendita. Fortunatamente il comparto è sostenuto da una buona spinta dell’export, in grado di compensare il momento poco felice in ambito nazionale. In questo segmento, a veder scendere la spesa sono quasi tutte le referenze: a partire dal latte fresco (-5,4%), sempre più spesso sostituito da prodotti alternativi, fino ai formaggi industriali (-4,3%), allo yogurt tradizionale (-3,6%), per poi arrivare alle flessioni della spesa per i formaggi semiduri (-2,3%); resta invece stabile la spesa per i formaggi duri ed è in leggero aumento è quella per i formaggi freschi (+0,1%).

 

 

Clicca qui per leggere il Report completoReport consumi

Print Friendly, PDF & Email