Inalca, il fondo sovrano russo RDFI investe nelle attività agricole in Russia

//Inalca, il fondo sovrano russo RDFI investe nelle attività agricole in Russia

Inalca, il fondo sovrano russo RDFI investe nelle attività agricole in Russia

La società del gruppo Cremonini accelera sul progetto di costruzione di una filiera bovina integrata e sostenibile in Russia, valorizzando la produzione agro-zootecnica del Paese. 

Inalca (Gruppo Cremonini) azienda leader in Europa nella produzione di carni bovine e un consorzio di investitori guidato dal Fondo sovrano russo RDIF (Fondo di Investimento Diretto Russo) hanno annunciato, alla presenza del Presidente Putin, un investimento congiunto di oltre 1 miliardo di Rubli (pari a circa 14 milioni di Euro) nella filiera bovina integrata che Inalca sta realizzando in Russia. 

Nel 2014 Inalca ha aperto uno stabilimento nella regione di Orenburg, gestito dalla controllata Orenbeef, per la macellazione e produzione di prodotti a base di carne bovina. L’accordo prevede l’ingresso di RDIF e dei suoi co-investitori nel capitale di Orenbeef. La società utilizzerà le risorse per accelerare lo sviluppo e l’integrazione verticale del business, con particolare riferimento alla costruzione di allevamenti bovini. 

Vincenzo Cremonini, AD del gruppo Cremonini ha dichiarato: “Inalca è presente in Russia da oltre 30 anni e il suo modello di business si basa su un’ integrazione completa di una filiera sostenibile, dall’agricoltura alla trasformazione e alla distribuzione di prodotti. Questo modello di business è anche strumentale per valorizzare il lavoro di migliaia di agricoltori in Russia. Siamo molto felici dell’investimento azionario di RDIF che accelererà questo processo, migliorando la filiera, la qualità e la sostenibilità dei prodotti”. 

Cremonini è presente in Russia da oltre 30 anni e attualmente ha un grande impianto per la produzione di carne e prodotti a base di carne a Mosca, uno stabilimento di macellazione e lavorazione di carni bovine a Orenburg e 7 piattaforme distributive a Mosca, San Pietroburgo, Ekaterinburg, Novosibirsk, Rostov sul Don e Samara al servizio della ristorazione per la distribuzione anche di eccellenze alimentari italiane. 

Il Russian Direct Investment Fund (RDIF) è il fondo sovrano russo creato nel 2011 per realizzare co- investimenti azionari, principalmente in Russia, accanto a primari investitori finanziari e strategici internazionali. RDIF funge da catalizzatore per gli investimenti diretti nell’economia russa. Attualmente, RDIF ha avviato con successo più di 70 progetti con partner stranieri per un totale di oltre 1.500 miliardi di Rubli investiti, e copre il 95% delle regioni della Federazione Russa. Le società di portafoglio RDIF generano introiti pari a oltre il 5% del PIL della Russia. RDIF ha stabilito partnership strategiche congiunte con i principali co- investitori internazionali di oltre 15 paesi per un totale di oltre $ 40 miliardi. Ulteriori informazioni sono disponibili su www.rdif.ru http://www.rdif.ru 

 

Fonte: Ufficio stampa Gruppo Cremonini

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-06-12T12:08:35+02:0013 Giugno 2019|Categorie: News|Tags: , , , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento