Ismea: le tendenze e dinamiche recenti della filiera ovi-caprina italiana

//Ismea: le tendenze e dinamiche recenti della filiera ovi-caprina italiana

Ismea: le tendenze e dinamiche recenti della filiera ovi-caprina italiana

La filiera ovicaprina ha una scarsa rilevanza economica tra le produzioni agricole (carne e latte ovini rappresentano insieme poco più dell’1% del valore dell’agricoltura nazionale), ma da sempre è considerata strategica per lo sviluppo delle aree svantaggiate e per il ruolo sociale e ambientale che l’attività pastorizia garantisce in termini di presidio dei terreni marginali e la tutela della biodiversità.

Il valore ambientale della filiera è senza dubbio superiore a quello economico misurato in termini di PIL (la pulizia dei terreni, prevenzione incendi e conservazione del paesaggio sono valori difficilmente quantificabili in termini economici ma sicuramente necessari nelle aree rurali). La filiera ovi-caprina italiana è prevalentemente ad orientamento latte e la carne ne è un sottoprodotto (la carne ovina ai prezzi di base vale un terzo di quello del latte ovino)

Scarica il report

 

Fonte: Ismea

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-05-16T10:50:29+02:0016 Maggio 2019|Categorie: News|Tags: , , , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento