Ismea: tendenze del lattiero caseario. E’ di nuovo allarme per il prezzo del latte

//Ismea: tendenze del lattiero caseario. E’ di nuovo allarme per il prezzo del latte

Ismea: tendenze del lattiero caseario. E’ di nuovo allarme per il prezzo del latte

Prezzi alla stalla nuovamente al ribasso, nei primi mesi del 2018, a causa della buona disponibilità di latte (consegne in aumento del 3,7% nel 2017 e del +4,4% a gennaio-febbraio 2018). È quanto emerge dal report Ismea Tendenze relativo al primo trimestre dell’anno in corso.

Secondo l’analisi di Ismea, mentre nel 2017 il prezzo medio percepito dagli allevatori italiani è stato pari a 39 euro/100 litri (+16% rispetto al difficilissimo 2016 e +9% rispetto al 2015), con l’inizio del nuovo anno le quotazioni sono significativamente arretrate, portandosi a marzo sul livello di 36,20 euro/100 litri (3 euro in meno rispetto a dicembre 2017). Il trend negativo era stato anticipato dalle quotazioni del latte spot che, secondo le rilevazioni della Camera di commercio di Lodi, sono crollate a 30 euro/100 litri nel mese di marzo.

Una situazione, sottolinea l’Istituto, resa ancor più difficile a causa della concomitante tensione dei costi sostenuti dagli allevamenti (mangimi in primis) che, dopo un anno di stabilità, hanno ricominciato a crescere ( +9,8% su base annua) di riflesso alle turbolenze sui mercati internazionali.

Scarica il rapporto

 

Fonte: Ismea

Print Friendly, PDF & Email
Di |2018-05-11T12:36:56+02:0011 Maggio 2018|Categorie: News|Tags: , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento