ISPRA, pubblicato l’Italian Greenhouse Gas Inventory 1990-2017. National Inventory Report 2019

//ISPRA, pubblicato l’Italian Greenhouse Gas Inventory 1990-2017. National Inventory Report 2019

ISPRA, pubblicato l’Italian Greenhouse Gas Inventory 1990-2017. National Inventory Report 2019

Sul sito web dell’Istituto Superiore per la Prevenzione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) è stato pubblicato il documento “Italian Greenhouse Gas Inventory 1990-2017. National Inventory Report 2019“, in cui si descrive la comunicazione ufficiale italiana dell’inventario delle emissioni dei gas serra in accordo a quanto previsto nell’ambito della Convenzione Quadro sui Cambiamenti Climatici delle Nazioni Unite (UNFCCC), del protocollo di Kyoto e del Meccanismo di Monitoraggio dei Gas Serra dell’Unione Europea.

Ogni Paese che partecipa alla Convenzione, infatti, oltre a fornire annualmente l’inventario nazionale delle emissioni dei gas serra secondo i formati richiesti, deve documentare in un report, il National Inventory Report, le metodologie di stima, le fonti dei dati di base e dei fattori di emissione utilizzati, e illustrare il sistema di Quality Assurance/Quality Control cui è soggetto l’inventario.

Da un’analisi di sintesi della serie storica dei dati di emissione dal 1990 al 2017, si evidenzia che, le emissioni nazionali totali di gas serra, espresse in CO2 equivalente, non considerando le emissioni ed assorbimenti di gas serra dall’uso del suolo, dai cambiamenti dell’uso del suolo e dalle foreste, sono diminuite, nel 2017, del 17,4% rispetto all’anno 1990.

Questa riduzione, riscontrata in particolare dal 2008, è conseguenza sia della riduzione dei consumi energetici e delle produzioni industriali a causa della crisi economica e della delocalizzazione di alcuni settori produttivi, sia della crescita della produzione di energia da fonti rinnovabili (idroelettrico ed eolico) e di un incremento dell’efficienza energetica.

Il documento rappresenta anche un riferimento fondamentale per la pianificazione e l’attuazione di tutte le politiche ambientali da parte delle istituzioni centrali e periferiche. Accanto all’inventario dei gas-serra, l’ISPRA realizza ogni anno l’inventario nazionale delle emissioni in atmosfera, richiesto dalla Convenzione di Ginevra sull’inquinamento atmosferico transfrontaliero (UNECE-CLRTAP) e dalle Direttive europee sulla limitazione delle emissioni. In più, tutto il territorio nazionale è attualmente coperto da inventari regionali sostanzialmente coerenti con l’inventario nazionale, realizzati principalmente dalleAgenzie Regionali e Provinciali per la Protezione dell’Ambiente.

Riportiamo qualche informazione sui trend delle emissioni di gas serra da parte del settore agricoltura. per il 2017, le emissioni di gas serra dal settore agricolo contribuiscono per il 7,2% del totale nazionale. Le emissioni si riferiscono principalmente ai livelli di CH4 e N2O, che rappresentano rispettivamente il 63,9% e il 34,6% delle emissioni totali del settore. La CO2 rappresenta il restante 1,4% delle emissioni totali. La diminuzione osservata nelle emissioni totali (-11,4%) è dovuta principalmente alla diminuzione delle emissioni di CH4 dalla fermentazione enterica (-8,2%) e alla diminuzione di N2O (-16,8%) dai terreni agricoli, che rappresentano il 46,2% e 27,2% delle emissioni settoriali totali, rispettivamente.

I principali fattori alla base di queste tendenze al ribasso sono la riduzione del numero di animali, in particolare dell’allevamento bovino durante tutto il periodo (1990-2017), e dell’uso di fertilizzanti azotati, principalmente grazie alle misure della politica agricola comune europea (PAC). Inoltre, negli ultimi anni si è registrato un significativo aumento del recupero del biogas prodotto dal letame animale e utilizzato nel settore energetico per la produzione di elettricità e la produzione combinata di elettricità e calore, contribuendo così alla riduzione delle emissioni totali.

Per effettuare il download del documento, accedi alla pagina web ISPRA da qui.

Fonte: Istituto Superiore per la Prevenzione e la Ricerca Ambientale

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-07-10T13:13:06+02:0011 Luglio 2019|Categorie: News|Tags: , , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento