IZS Lazio e Toscana, vademecum per uso prudente e razionale degli antibiotici in zootecnia

//IZS Lazio e Toscana, vademecum per uso prudente e razionale degli antibiotici in zootecnia

IZS Lazio e Toscana, vademecum per uso prudente e razionale degli antibiotici in zootecnia

Disponibile il “Vademecum per un uso prudente e razionale degli antibiotici nelle produzioni zootecniche”

L’IZS Lazio e Toscana mette a disposizione il Vademecum per un utilizzo prudente e razionale degli antibiotici in zootecnia. La redazione del documento è a cura del Centro di Referenza Nazionale per l’Antibioticoresistenza e National Reference laboratory for antimicrobial resistance dell’IZS Lazio e Toscana. La resistenza agli antibiotici costituisce  un problema emergente anche nel settore agro-zootecnico, per le implicazioni di Salute Animale e per le possibili conseguenze di Sanità Pubblica. Il rischio associato all’insorgenza di popolazioni batteriche antibioticoresistenti negli animali può rappresentare un problema di sicurezza per l’uomo se tali popolazioni si diffondono nell’ambiente o arrivano ad esso attraverso gli alimenti. Negli anni, questo problema ha assunto una rilevanza crescente, fino a portare l’Unione Europea a considerare la resistenza agli antibiotici alla stregua di una zoonosi (malattia trasmissibile all’Uomo), e prevedere piani di monitoraggio e di intervento nelle produzioni primarie e lungo le filiere degli alimenti di origine animale. L’obiettivo del Vademecum é di fornire al settore zootecnico  raccomandazioni e misure pratiche per un uso razionale e prudente degli antibiotici, al fine  di prevenire e/o ridurre la selezione di batteri antibioticoresistenti nelle popolazioni animali.

 

Il Vademecum è scaricabile da qui.

 

Fonte: IZS Lazio e Toscana

Print Friendly, PDF & Email
Di |2018-11-30T22:31:39+02:0030 Novembre 2018|Categorie: News|Tags: , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento