La Cina aumenta i dazi sui prodotti agricoli statunitensi

//La Cina aumenta i dazi sui prodotti agricoli statunitensi

La Cina aumenta i dazi sui prodotti agricoli statunitensi

A luglio dello scorso anno gli Stati Uniti avevano imposto dazi per 250 miliardi di dollari sulle importazioni cinesi. La Cina aveva quindi deciso di applicare delle misure ritorsive su alcuni prodotti statunitensi, inclusi latte e derivati.

Il 13 maggio 2019, la Commissione tariffaria del Consiglio di Stato (SCTC) del Ministero delle Finanze cinese (MOF) ha annunciato un aumento delle tariffe di importazione supplementari applicate a determinati prodotti statunitensi. L’annuncio include quattro allegati e specifica aumenti dei dazi del 25, 20, 10 e 5 %, che interesseranno oltre 300 prodotti agricoli statunitensi del valore di circa 3 miliardi di dollari secondo una stima del 2017. Alcuni di questi prodotti erano già soggetti a precedenti aumenti tariffari da parte della Cina.

Questo nuovo annuncio porta il numero totale dei prodotti agricoli USA oggetto di ulteriori dazi da parte della Cina dall’aprile 2018 a oltre 1.000 prodotti, del valore di circa 22,6 miliardi di dollari nel 2017. Le tariffe maggiorate saranno calcolate in aggregato con le precedenti tariffe addizionali e saranno effettive a partire dal 1 giugno 2019. Gli esportatori statunitensi dovranno verificare con i loro importatori locali i cambiamenti nel trattamento tariffario.

Questo aumento dei dazi d’importazione dagli USA avrà ripercussioni negative su molti alimenti zootecnici statunitensi importati dalla Cina e utilizzati per l’alimentazione delle bovine da latte. Questo provocherà nel Paese asiatico un aumento del costo di produzione del latte che è già molto elevato.

I prodotti interessati dai nuovi dazi:

Caffè, cotone, prodotti lattiero-caseari, pesce e frutti di mare, frutta e verdura, agrumi, frutti decidui, frutta secca, frutta con nocciolo, cereali e foraggio, mais, riso, prodotti di orticoltura e silvicoltura, bestiame, carne bovina, maiale e carne di maiale, semi oleosi, semi di soia, pollame e uova, prodotti alimentari trasformati, leguminose, semi, noci, vino, birra e liquori.

 

Per maggiori informazioni alleghiamo il comunicato ufficiale dell’USDA “China: China Raises Tariffs on U.S. Agricultural Products”.

 

Fonte: USDA

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-05-21T16:24:54+02:0021 Maggio 2019|Categorie: News|Tags: , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento