La FAO e Danone fanno squadra per promuovere diete e sistemi alimentari sostenibili

//La FAO e Danone fanno squadra per promuovere diete e sistemi alimentari sostenibili

La FAO e Danone fanno squadra per promuovere diete e sistemi alimentari sostenibili

Alleanza per incrementare pratiche alimentari e agricole sostenibili e garantire cibi più diversificati e sani

L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) e Danone hanno stretto un accordo di collaborazione per incrementare a livello globale la diffusione di informazioni relative alla nutrizione e alla salubrità alimentare, promuovendo inoltre le catene del valore del settore agricolo responsabili per ottenere sistemi alimentari più sostenibili.

L’Agenzia delle Nazioni Unite e l’azienda alimentare globale condividono l’urgenza di incrementare pratiche alimentari e agricole sostenibili per garantire ai mercati cibi più diversificati e salubri.

La condivisione di dati e conoscenze, in particolare in materia di nutrizione, salubrità alimentare e investimenti responsabili in agricoltura, contribuirà a dare un nuovo slancio agli sforzi per raggiungere l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile numero 2 – Fame Zero.

“Questo contribuirà a far progredire gli sforzi globali per migliorare la nutrizione e la salubrità alimentare, rendendo i sistemi alimentari più sostenibili”, ha dichiarato il Direttore Generale della FAO Qu Dongyu alla firma dell’accordo.

Emmanuel Faber, Presidente e Amministratore Delegato di Danone, ha aggiunto: “Con questo accordo sono lieto di rafforzare i legami tra Danone e la FAO per sostenere insieme modelli di agricoltura rigenerativa e abitudini alimentari sane – in linea con la nostra visione ‘One Planet. One Health’. L’agenda della FAO è di importanza assoluta per il nostro futuro comune: contribuire agli sforzi collettivi per creare sistemi alimentari resilienti al cambiamento climatico e a prova di futuro è fondamentale per gli obiettivi di Danone”.

Il Memorandum d’Intesa tra la FAO e Danone è fondato su quattro pilastri:

  • Scambio di informazioni su questioni emergenti in materia di salubrità alimentare, compresi i nuovi trend e i fattori trainanti;
  • Condivisione di dati sul consumo alimentare e sull’assunzione di nutrienti per migliorare le conoscenze e promuovere l’adozione di abitudini alimentari più sane, partendo dall’Egitto come paese pilota;
  • Scambio di conoscenze su sistemi alimentari e sicurezza nutrizionale attraverso i corsi di e-learning della FAO con certificazione digitale per i dipendenti Danone;
  • Promuovere il rispetto degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e la condotta commerciale responsabile nelle catene di approvvigionamento globali.

A sostegno di quest’ultima, la FAO, in collaborazione con l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), raccoglie raccomandazioni concrete e buone pratiche per contribuire a colmare le lacune tra gli impegni di politica aziendale e l’attuazione degli interventi.

La FAO e Danone si impegnano inoltre a collaborare per promuovere la conservazione, l’uso sostenibile, la gestione e il ripristino della biodiversità per l’alimentazione e l’agricoltura.

Ciò comprenderà: la promozione di sistemi di produzione sostenibili e attenti alla biodiversità lungo le catene del valore, il ripristino dei paesaggi per tutelare la biodiversità presente nei sistemi di produzione e nelle aree circostanti, nonché il supporto al Decennio 2021-2030 dell’ONU per il Ripristino dell’Ecosistema.

Fonte: FAO
Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-10-17T12:09:27+01:0018 Ottobre 2019|Categorie: News|Tags: , , , , , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento