La Marchigiana festeggia i suoi “primi” 30 anni

//La Marchigiana festeggia i suoi “primi” 30 anni

La Marchigiana festeggia i suoi “primi” 30 anni

Appuntamento il 4 dicembre, a Senigallia, con la serata promossa dalla cooperativa di allevatori Bovinmarche

Una serata speciale per vivere, insieme a chi l’ha fondata e fatta crescere, storia e futuro della cooperativa di allevatori. Bovinmarche è pronta a celebrare i suoi primi 30 anni, martedì 4 dicembre, dalle 20, alla Rotonda a Mare di Senigallia (piazzale della Libertà 23) con una spettacolare serata-evento. 

A partecipare all’appuntamento (posti limitati, per prenotazioni: info@bovinmarche.com) saranno i soci della cooperativa di allevatori marchigiani, i titolari delle macellerie storiche che, sin da 3 decadi fa, decisero di aderire alla cooperativa, le figure istituzionali che negli anni si sono susseguite dando costanza a un progetto nato per identificare le produzioni di qualità della regione e consentire ai consumatori di individuare le carni del territorio.  

 La serata racconterà con proiezioni video, gadget a tema, momenti di spettacolo e con un particolare menù ideato per rendere onore al suo sapore unico, un’eccellenza del territorio: la carne di razza Marchigiana, la stessa che la cooperativa, nel tempo, ha tutelato e promosso. 

 Sarà una serata ricca di emozioni – confessa Paolo Laudisio, direttore, sin dalla sua nascita, di Bovinmarche –. Avremo con noi tutti coloro che, sin dal principio, hanno creduto nel nostro obiettivo: trasformare il punto di debolezza dell’allevamento della Marchigiana – la polverizzazione degli allevamenti (ad oggi la media stalla è di 24 capi) – nel suo punto di forza. Per questo nel 1988 abbiamo iniziato a immettere nel circuito distributivo un prodotto riconoscibile e caratterizzato: una carne allevata con metodi tradizionali, di altissima qualità, arricchita da una serie di servizi e da una certificazione trasversale capace di valorizzare le peculiarità di questa razza e degli allevamenti che la producono”. 

Oggi Bovinmarche è una realtà solida che riunisce 500 piccoli allevatori. Tra i suoi progetti più rilevanti annovera il primo sistema di tracciabilità elettronica realizzato con un proprio disciplinare di etichettatura che anticipò la normativa europea.  

 La cooperativa ha introdotto la certificazione NO OGM per l’alimentazione dei bovini, la CReNBA, che garantisce il rispetto del benessere animale e la “NO ANTIBIOTIC”. 

Grazie ad un impegno organizzativo complesso e costante, oggi Bovinmarche che conta 500 piccoli, grandi allevatori. I suoi prodotti IGP, le sue carni di Marchigiana, sono presenti nelle principali catene della GDO, nella ristorazione collettiva e commerciale, e nel circuito delle macellerie tradizionali italiane. 

 

Fonte: Bovinmarche

 

Print Friendly, PDF & Email
Di |2018-11-26T12:20:02+02:0026 Novembre 2018|Categorie: News|Tags: , , , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento