Latte scremato in polvere: l’intervento pubblico mediante gara continua nel 2019

//Latte scremato in polvere: l’intervento pubblico mediante gara continua nel 2019

Latte scremato in polvere: l’intervento pubblico mediante gara continua nel 2019

Il 15 ottobre 2018 il Consiglio ha deciso di confermare nel 2019 le norme già adottate all’inizio dell’anno e di fissare a zero tonnellate la limitazione quantitativa per l’acquisto di latte scremato in polvere (SMP) ad un prezzo fisso.

Il cosiddetto Regolamento di fissazione, che determina le misure relative alla fissazione di determinati aiuti e rimborsi relativi all’organizzazione comune del mercato dei prodotti agricoli, stabilisce un massimale di 109 000 tonnellate sotto al quale il latte scremato in polvere deve essere acquistato ad un prezzo fisso (169,8 €/100 kg) durante il periodo di intervento pubblico, che va dal 1° marzo al 30 settembre. Una volta raggiunto tale massimale, l’intervento pubblico continua, sebbene nell’ambito di una procedura di appalto, fino alla fine del periodo di intervento.

Fissando il massimale a zero per il prossimo periodo, il Consiglio consente quindi di attivare l’intervento pubblico solo mediante gare d’appalto. Tale decisione consentirà all’UE di tenere maggiormente conto della situazione del mercato al momento di decidere caso per caso quali volumi di SMP dovrebbero essere acquistati dall’UE e a quale prezzo di acquisto.

Background e prossimi passi

In conseguenza della difficile situazione dei mercati lattiero-caseari, le scorte di intervento pubblico di latte scremato in polvere nell’UE sono aumentate a quasi 400.000 tonnellate nel 2017, rischiando pertanto una forte pressione sul mercato, con un impatto negativo sui prezzi dei prodotti lattiero-caseari. Nel 2018, i prezzi di mercato dell’UE per il latte scremato in polvere sono rimasti in media del 19% circa al di sotto dell’intervento pubblico, mentre i prezzi del burro sono stati superiori del 117% all’intervento pubblico, ampliando così il divario tra i prezzi delle proteine ​​grasse.

In questo contesto e al fine di evitare perturbazioni del mercato, il Consiglio ha già deciso di rinunciare all’acquisto automatico di SMP nel gennaio 2018.

L’Organizzazione comune del mercato (OCM) è un insieme di regole che regolano i mercati agricoli nell’Unione europea. Ciò include l’impostazione dei parametri per intervenire sui mercati agricoli attraverso strumenti di supporto del mercato (ad esempio intervento pubblico e stoccaggio privato, misure di emergenza) e sostegno settoriale.

Il regolamento adottato entrerà in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione; potete consultare il regolamento e altra documentazione rilevante tramite i seguenti link.

 

Fonte: Consiglio europeo – Consiglio dell’Unione europea

Print Friendly, PDF & Email

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento