Legge emergenze in agricoltura, movimentazioni dei bovini a livello nazionale per la blue tongue degli ovini

//Legge emergenze in agricoltura, movimentazioni dei bovini a livello nazionale per la blue tongue degli ovini

Legge emergenze in agricoltura, movimentazioni dei bovini a livello nazionale per la blue tongue degli ovini

Oggetto: Febbre catarrale degli ovini (blue tongue) – Attuazione della Legge 21 maggio 2019, n. 44.

IL DIRETTORE GENERALE

VISTO il regolamento di polizia veterinaria approvato con Decreto del Presidente della Repubblica, 8 febbraio 1954, n. 320;

VISTO l’articolo 32 della legge 23 dicembre 1978, n. 833 e successive modificazioni;

VISTO l’articolo 16 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;

VISTA la direttiva 2000/75/CE del Consiglio del 20 novembre 2000, che stabilisce disposizioni specifiche di lotta e di eradicazione della febbre catarrale degli ovini, recepita con decreto legislativo 9 luglio 2003, n. 225 relativo alle misure di lotta e di eradicazione del morbo della “lingua blu” degli ovini;

VISTO il regolamento (CE) n. 1266/2007 della Commissione del 26 ottobre 2007 relativo alle misure di applicazione della direttiva 2000/75/CE del Consiglio per quanto riguarda la lotta, il controllo, la vigilanza e le restrizioni dei movimenti di alcuni animali appartenenti a specie recettive alla febbre catarrale, e successive modificazioni;

VISTA la legge 21 maggio 2019, n. 44 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 marzo 2019, n. 27, recante disposizioni urgenti in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi e di sostegno alle imprese agroalimentari colpite da eventi atmosferici avversi di carattere eccezionale e per l’emergenza nello stabilimento Stoppani, sito nel Comune di Cogoleto, con particolare riferimento all’articolo 4-bis;

VISTE le istanze pervenute dalle regioni e province autonome di richiesta di esclusione dall’applicazione delle disposizioni di cui al primo periodo dell’articolo 4-bis della legge n. 44/2019, ovvero di non essere considerate quale area omogenea e non soggetta a restrizioni per quanto riguarda la movimentazione degli animali della specie bovina;

CONSIDERATO che le regioni e province autonome che non hanno fatto esplicita richiesta di esclusione sono considerate area omogenea e non soggetta a restrizioni per quanto riguarda la movimentazione degli animali della specie bovina ai sensi del sopra citato articolo 4-bis della legge n. 44/2019;

VISTO il parere tecnico-scientifico dell’IZSAM-LNRBT emesso in data 5 giugno 2019 prot. n. 2019/0009613/GEN/GEN relativamente alle misure contenute nel presente dispositivo;

DISPONE
Art. 1
(Oggetto)

1. Il presente provvedimento disciplina le movimentazioni dei bovini sul territorio nazionale per quanto riguarda la febbre catarrale degli ovini (blue tongue) in attuazione di quanto previsto dall’articolo 4-bis della legge 21 maggio 2019, n. 44.
2. Le disposizioni del presente provvedimento si applicano esclusivamente alle movimentazioni della specie bovina verso regioni e province autonome che hanno fatto richiesta di esclusione ai sensi del secondo periodo dell’articolo 4-bis della legge n. 44/2019.
3. Le regioni e province autonome che non hanno fatto richiesta di esclusione devono garantire il rispetto delle condizioni di cui all’articolo 2.
4. Le regioni e province autonome che non hanno fatto richiesta di esclusione sono considerate area omogenea e non soggetta a restrizione per quanto riguarda la movimentazione della specie bovina ai sensi del citato art. 4-bis.

Art. 2
(Movimentazione degli animali)

1. La movimentazione degli animali della specie bovina provenienti da area omogenea di cui all’articolo 1, comma 4, verso regioni e province autonome di cui all’Allegato I che hanno fatto richiesta di esclusione, è consentita nel rispetto delle seguenti condizioni:
a) effettuazione, entro 7 giorni prima della partenza, di un test PCR specifica con esito negativo nei confronti del/i sierotipo/i presente/i nel territorio di partenza e non presenti nelle regioni e province autonome di destino di cui all’Allegato I. I test sono rivolti a:
– tutti i capi movimentati, per partite di consistenza inferiore al numero minimo di capi da prelevare per evidenziare un 5% di prevalenza con 95% L.C. in allevamento;
– un numero fisso di capi, includendo quelli che costituiscono la partita per partite di consistenza superiore al numero di capi da prelevare per evidenziare un 5% di prevalenza con 95% L.C. in allevamento;
b) protezione degli animali dall’attacco dei vettori (Culicoides) nel rispetto delle indicazioni fornite dalla ditta produttrice del prodotto almeno per una settimana prima dell’effettuazione del test di cui alla lettera a) e comunque fino al giorno della partenza;
c) trattamento del mezzo e degli animali rispettivamente con insetticida ed insetto repellente autorizzati compatibilmente con i prodotti disponibili in commercio e il rispetto dei relativi tempi di sospensione;
d) trasporto in vincolo sanitario direttamente verso l’allevamento di destino, dove devono rimanere per almeno 60 giorni con trattamenti dei capi ogni 7 giorni con insettorepellenti;
e) la movimentazione deve essere notificata a mezzo modello 4 elettronico almeno 48 ore prima della partenza specificando nell’apposito riquadro: “PCR Negativa in data .. / .. / ….”, “Vincolo sanitario per destinazione indicata “Animali non destinati agli scambi intracomunitari”.

Art. 3
(Disposizioni finali)

1. L’effettuazione del test di cui all’articolo 2, lettera a), rientra tra le attività istituzionali e pertanto i relativi costi sono a carico del Fondo Sanitario nazionale.
2. Il presente dispositivo ed il relativo Allegato I possono subire modifiche e/o integrazioni sulla base di nuove richieste avanzate da regioni e province autonome o dell’evoluzione della situazione epidemiologica della malattia in ambito nazionale nonché delle determinazioni della Commissione europea.
3. Il presente dispositivo viene pubblicato sul portale del Ministero della Salutewww.trovanorme.salute.gov.it e reso disponibile nel sito del sistema informativo nazionale della blue tongue al seguente indirizzo: https://bluetongue.izs.it/j6_bluetongue/home.

Roma, 5 giugno 2019

IL DIRETTORE GENERALE

f.to Silvio Borrello

Per consultare il documento completo e relativo allegato, clicca qui. Il documento è stato integrato con il dispositivo dirigenziale disponibile qui.

Consulta anche l’articolo pubblicato nei giorni scorsi sull’argomento.

Fonte: Ministero della Salute

Print Friendly, PDF & Email

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento