L’EMA si trasferisce ad Amsterdam

//L’EMA si trasferisce ad Amsterdam

L’EMA si trasferisce ad Amsterdam

L’Agenzia inizierà immediatamente a lavorare con il governo olandese per assicurare un trasferimento di successo entro la fine di marzo 2019

L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) si trasferirà ad Amsterdam nei Paesi Bassi. Questa decisione è stata presa ieri dai 27 Stati Membri dell’UE. L’Agenzia ha ora poco più di 16 mesi per prepararsi al trasferimento e riprendere le proprie attività ad Amsterdam il 30 marzo 2019 al più tardi.

“Accogliamo con favore la decisione sulla nuova sede di EMA. Ora che finalmente sappiamo dove ci porta il nostro viaggio, possiamo intraprendere azioni concrete per un trasferimento di successo”, ha dichiarato il direttore esecutivo dell’EMA, Guido Rasi.

Amsterdam soddisfa molti dei requisiti”, ha continuato. “Offre un’eccellente connettività e un edificio che può essere modellato in base alle nostre esigenze. Sono molto grato del fatto che gli Stati membri abbiano tenuto conto delle nostre esigenze in materia di continuità operativa e abbiano dato priorità alla protezione della salute pubblica e degli animali.

Le nostre indagini interne hanno dimostrato che una larga maggioranza del personale dell’EMA sarebbe disposta a trasferirsi con l’Agenzia ad Amsterdam. Tuttavia, anche in questo caso, ci sarà un impatto sulle nostre attività  e dobbiamo quindi pianificare in modo da evitare la creazione di lacune nelle conoscenze e nelle competenze.”

L’EMA deve trasferirsi a causa della decisione del Regno Unito di recedere dall’UE. Amsterdam era una delle 19 offerte per ospitare l’EMA presentate dagli Stati membri alla fine di luglio 2017. La decisione odierna sulla nuova sede dell’EMA segue una valutazione delle offerte da parte della Commissione Europea e dell’EMA.

“Io e il mio staff siamo molto onorati del fatto che così tanti Stati Membri abbiano mostrato interesse ad ospitare l’EMA”, ha commentato il professor Rasi. “L’enorme sforzo fatto dai paesi candidati per mettere insieme le loro proposte riflette l’importante ruolo dell’Agenzia nella protezione della salute pubblica e degli animali e la vivacità e innovatività dell’industria farmaceutica”.

La decisione di ieri segna l’inizio ufficiale di un impegnativo progetto di ricollocazione congiunta che dovrà essere consegnato entro tempi estremamente stretti dal momento che la ricollocazione deve essere completata entro il 30 marzo 2019.

Un’efficace collaborazione tra l’EMA e i Paesi Bassi, sulla base degli impegni assunti nella sua offerta di ospitare l’EMA, è essenziale per assicurare un trasferimento di successo e la continuazione delle operazioni dell’EMA con il minimo disturbo.

L’EMA e i Paesi Bassi daranno il via alla loro collaborazione stabilendo una struttura di governance comune per guidare e supervisionare il progetto di ricollocazione. A causa del suo importante ruolo di salvaguardia della salute pubblica e degli animali nell’UE, l’EMA è impegnata a fornire alle parti interessate e al pubblico piena visibilità del progetto di ricollocazione. All’inizio di dicembre, l’Agenzia renderà disponibile una mappa di monitoraggio sul suo sito Web che consentirà di tenere traccia dei progressi compiuti.

Note

L’EMA ha avuto sede a Londra, nel Regno Unito, da quando è stata fondata nel 1995. Attualmente impiega quasi 900 membri dello staff presso la sua sede centrale a Canary Wharf, a Londra.

Il trasferimento dell’EMA da Londra è una conseguenza del ritiro del Regno Unito dall’Unione Europea. L’agenzia non è stata coinvolta nella selezione della nuova sede.

Fonte: EMA

 

Print Friendly, PDF & Email
Di |2017-11-21T14:38:53+01:0021 Novembre 2017|Categorie: News|Tags: , , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento