Tra i tanti lieviti presenti in natura Saccharomyces cerevisiae fu domesticato dall’uomo migliaia di anni fa per produrre pane, vino e birra. Da allora l’uomo ha proseguito questa selezione individuando ceppi che, se consumati direttamente, apportano benefici alla salute dell’uomo e degli animali. La Phileo by Lesaffre ha selezionato e registrato tra i lieviti vivi il ceppo NCYC Sc47 che, insieme ai derivati dei lieviti, fornisce ai nutrizionisti, ai veterinari ed agli allevatori un valido ausilio per la salute degli animali. Tutto questo si traduce in concrete proposte dal promettente mondo della probiosi e della prebiosi.

Questa rubrica ha l’obiettivo di dimostrare, con il supporto delle prove di campo e della letteratura scientifica, gli effetti dei lieviti e dei loro derivati. (ndr)

Phileo by Lesaffre

Fondata nel 1998, Lesaffre Feed Additives oggi è Phileo by Lesaffre, la divisione del Gruppo dedicata alla nutrizione e alla salute animale. Riconosciuta come leader nel mercato dell’alimentazione e salute animale, Phileo, potendo contare su un know-how acquisito in 165 anni di storia di Lesaffre, progetta e commercializza una vasta gamma di prodotti ottenuti dalla produzione del lievito e dai processi di fermentazioni, destinati a migliorare le produzioni animali.

In particolare, il benessere degli animali significa:

  • miglioramento dell’equilibrio microbico intestinale;
  • riduzione dei disturbi gastrointestinali;
  • riduzione del rischio di acidosi;
  • migliori condizione fisiche;
  • migliore digeribilità degli alimenti;
  • miglioramento della produttività.

Dati chiave dell’attività Phileo:

  • più di 30 anni di esperienza e know-how;
  • 1998: creazione ufficiale;
  • 130 dipendenti a livello mondiale;
  • dipartimento R&D dedicato;
  • presenza in 22 Paesi;
  • 15 impianti di produzione situati nei 5 continenti;
  • prodotti distribuiti in più di 70 Paesi;
  • i nostri ingegneri, nutrizionisti e veterinari lavorano con il Servizio di R&D del Gruppo Lesaffre, in stretta collaborazione con i principali centri di ricerca e con le università di riferimento in tutto il mondo;
  • dalla ricerca di base in laboratorio fino alla valutazione nelle prove in campo, tutti i nostri sforzi e investimenti sono dedicati allo sviluppo di soluzioni innovative: per le esigenze attuali e future di ruminanti, suini, avicoli e per l’acquacoltura.

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy Policy.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto
Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy Policy.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto
Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy Policy.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto
Clicca sul logo per saperne di più sui prodotti

PROVE DI CAMPO

Effetto della supplementazione con Actisaf® + Safmannan® sul controllo di Salmonella nell’allevamento di bovine da latte

In evidenza, LievitaMente, Prove di campo|

Obiettivo: valutare gli effetti dell'integrazione con lieviti probiotici (Actisaf®) e frazioni parietali di lievito (Safmannan®) sulla carica batterica di Salmonella nell'ambiente e sui singoli animali, e sulla produzione e qualità del latte. Protocollo Prova comparativa [...]

LAVORI SCIENTIFICI

Effetto del lievito vivo sulla fermentazione ruminale e sul profilo metabolico di bovine da latte ad inizio lattazione

In evidenza, Lavori scientifici, LievitaMente|

In questo nuovo lavoro scientifico per la rubrica LievitaMente è stato valutato l'effetto della somministrazione di lievito vivo (Saccharomyces cerevisiae) sulla fermentazione ruminale e sul profilo metabolico di bovine da latte ad inizio lattazione.  Contenuti [...]

In che modo il lievito vivo differisce dal bicarbonato per stabilizzare il pH ruminale nelle bovine da latte?

Lavori scientifici|

Tra le azioni fondamentali del lievito vivo Actisaf, come già approfondito nello studio precedentemente pubblicato, vi è quella fondamentale di modulazione delle fermentazioni ruminali. Considerando anche il momento di mercato attuale, che vede il bicarbonato di sodio  – tampone impiegato per [...]

Print Friendly, PDF & Email