Norme per la valorizzazione delle piccole produzione agroalimentari di origine locale, nota breve del Senato

//Norme per la valorizzazione delle piccole produzione agroalimentari di origine locale, nota breve del Senato

Norme per la valorizzazione delle piccole produzione agroalimentari di origine locale, nota breve del Senato

A.S. n. 728 – Norme per la valorizzazione delle piccole produzione agroalimentari di origine locale

L’Atto Senato 728-A – che si compone di 14 articoli – è stato discusso in sede redigente dalla 9a Com- missione permanente (Agricoltura e produzione agroalimentare) dal 19 settembre 2018 al 25 giugno 2019. Dal 2 ottobre 2018 al 17 ottobre 2018 ha avuto luogo un ciclo di audizioni informali comprendente, in ordine di svolgimento, i seguenti soggetti: Regione Veneto, Regione Friuli-Venezia Giulia, Agrinsieme (Confagricoltura, Cia, Copagri e alleanza delle Cooperative Italiane-Agroalimentare), Col- diretti, Unci Agroalimentare, Uecoop, FIPE (Federazione italiana pubblici esercizi), Futuro Agricoltura, MIPAAFT – Dipartimenti dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) e delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca (DIQPAI).

Si veda la documentazione depositata dai suindicati soggetti nel corso delle audizioni.
Si segnala che nella seduta del 6 novembre 2018 la 9a Commissione ha avviato la discussione in sede redigente dall’A.S. 878 (Norme per la valorizzazione e la promozione dei prodotti agricoli e alimentari provenienti da filiera corta, a chilometro zero o utile), già approvato dalla Camera dei deputati (A.C. 183). In tale seduta la Commissione ha deliberato di non congiungere la discussione del disegno di legge in questione con l’A.S. 728 e “di mantenere distinto il relativo iter”.

A partire dal 2010 la Regione Friuli-Venezia Giulia, assieme alle Aziende Sanitarie Locali, aiproduttori e all’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie, ha promosso un progetto di sicurezza alimentare, denominato “Piccole Produzioni Locali” (PPL), che tiene conto dei principidi flessibilità e proporzionalità per consentire la produzione di alimenti sicuri senza un carico burocratico eccessivo.

Qui il sito dedicato.
Qui il sito della Regione del Veneto relativo al progetto sulle piccole produzioni locali (PPL).

Da qui, invece, è possibile accedere alla nota breve messa a disposizione dal Senato.

 

Fonte: Senato

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-08-06T10:12:26+02:006 Agosto 2019|Categorie: Leggi & Norme|Tags: , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento