PAC post-2020, approvati in Commissione AGRI gli emendamenti al regolamento OCM

//PAC post-2020, approvati in Commissione AGRI gli emendamenti al regolamento OCM

PAC post-2020, approvati in Commissione AGRI gli emendamenti al regolamento OCM

Proteggere agricoltori e prodotti di qualità: voto sui piani di riforma della politica agricola dell’UE

  • Maggiore trasparenza del mercato per far fronte meglio alle perturbazioni del mercato
  • Promuovere gli sforzi per contrastare i ribassi dei prezzi ed evitare la bancarotta
  • Espansione della rete di sicurezza del mercato estendendo l’intervento pubblico a nuovi settori
  • Estensione del sistema di autorizzazione alla coltivazione della vite, aggiunta di informazioni nutrizionali alle etichette dei vini

La commissione per l’agricoltura ha approvato la prima serie di proposte per migliorare la politica agricola dell’UE in modo da soddisfare meglio le aspettative degli agricoltori e dei consumatori.

Il primo voto sulla riforma della PAC si è incentrato sulle nuove norme dell’UE per l’organizzazione comune di mercato (OCM) nei prodotti agricoli dopo il 2020. Gli emendamenti della commissione agricoltura al cosiddetto regolamento OCM sono stati approvati lunedì con 29 voti favorevoli a sette contrari, con un’astensione.

Estensione del sistema di gestione della fornitura e schema di riduzione del volume a tutti i settori

Il programma attuale, che concede aiuti ai produttori di latte che producono volontariamente meno in tempi di gravi squilibri di mercato nel tentativo di stabilizzare i prezzi, dovrebbe essere esteso a tutti i settori, secondo i deputati. Se la situazione non migliorerà, la Commissione dovrebbe essere incaricata di imporre un prelievo a tutti i produttori che aumentano le loro consegne, come riporta il testo adottato.

I deputati desiderano inoltre estendere le norme attuali, che consentono una regolamentazione limitata nel tempo dell’offerta di formaggi, prosciutti e vini protetti geograficamente, a tutti gli altri prodotti che beneficiano dell’indicazione geografica protetta (IGP) o della denominazione di origine protetta (DOP).

Più trasparenza, migliore gestione delle crisi, più ampia rete di sicurezza

Per migliorare la trasparenza del mercato ed essere quindi meglio preparati alle potenziali turbolenze di mercato, i deputati suggeriscono di istituire un unico osservatorio UE per i mercati agricoli, che si concentrerebbe su un’ampia gamma di settori, compresi cereali, zucchero, olio d’oliva, frutta e verdura, vino, latte e carne. L’osservatorio dovrebbe raccogliere dati statistici sulla produzione, l’offerta, i prezzi, i profitti, le importazioni e le esportazioni ed emettere in anticipo avvisi sulle perturbazioni di mercato.

I deputati desiderano inoltre ampliare la rete di sicurezza del mercato consentendo l’intervento pubblico (uno strumento di gestione del mercato utilizzato quando i prezzi scendono oltre un certo livello) per i nuovi prodotti, come lo zucchero bianco, la carne ovina, la carne suina e il pollo.

Citazione

Mentre gli agricoltori stanno affrontando significativi problemi di reddito legati alla volatilità dei prezzi e alla concentrazione a valle, la Commissione ha proposto solo una riforma amministrativa molto limitata, non reagendo adeguatamente a questi problemi. Il mio obiettivo è creare meccanismi efficaci per prevenire e gestire meglio le crisi agricole, rispondere efficacemente alla volatilità dei prezzi e fare in modo che gli agricoltori possano beneficiare di un reddito più equo e stabile, che consentirebbe loro di investire maggiormente nella transizione ecologica che i consumatori stanno chiedendo Come l’UE, la PAC deve essere riformata per rispondere meglio alle sfide future“, ha affermato il relatore Eric Andrieu (S & D, FR).

Prossimi passi

Il testo approvato dai deputati della commissione per l’agricoltura deve essere esaminato dal Parlamento Europeo nella sua interezza. Questo potrà avvenire solo dopo le elezioni europee del 23-26 maggio. La Conferenza dei presidenti (presidente del PE e leader dei gruppi politici) può decidere di inoltrare il testo alla Camera. In caso contrario, la nuova commissione per l’agricoltura dovrà esaminare nuovamente la questione.

 

Fonte: Parlamento Europeo

Print Friendly, PDF & Email

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento