Prodotti agroalimentari della Tuscia: si chiama Eatrusco il nuovo marchio di qualità presentato a Roma

//Prodotti agroalimentari della Tuscia: si chiama Eatrusco il nuovo marchio di qualità presentato a Roma

Prodotti agroalimentari della Tuscia: si chiama Eatrusco il nuovo marchio di qualità presentato a Roma

Nuovo marchio di qualità per i prodotti della Tuscia

Presentato all’enoteca regionale Vyta di via Frattina, a Roma, un nuovo marchio di qualità per identificare i prodotti tipici del territorio di Tarquinia che ripropongono, rafforzandoli, sapori e tradizioni dell’enogastronomia della Tuscia. Vini, salumi, formaggi, ma anche piatti della tradizione confezionati dallo chef dell’enoteca Dino De Bellis, a rappresentare l’ampio ventaglio di offerta del paniere territoriale.

Il marchio “Eatrusco”, oltre ad essere garanzia di qualità del prodotto, comparirà anche come simbolo all’ingresso dei ristoranti che si impegneranno a fornire nel proprio menù una quota rilevante di preparazioni a base di alimenti locali. ‘Eatrusco.com’ sarà inoltre un e-commerce per garantire una vendita qualificata di produzioni locali, sulla base di una selezione attenta delle aziende aderenti.

La Tuscia è terra straordinaria per quantità e qualità di eccellenze gastronomiche e vini”, ha detto Antonio Rosati, presidente di Arsial, intervenuto nell’occasione insieme al sindaco di Tarquinia Alessandro Giulivi. “Questa è un’idea in più per far conoscere questi prodotti, e la presentiamo qui in via Frattina, nell’Enoteca regionale, nel cuore di Roma che è il più grande mercato di Italia. Questo luogo, come gli altri che abbiamo inaugurato, serve a valorizzare proprio questi prodotti”.

Clicca qui per vedere qualche foto dell’evento di presentazione.

 

Fonte: ARSIAL

Print Friendly, PDF & Email
Di |2019-10-10T10:51:04+02:0010 Ottobre 2019|Categorie: domus casei|Tags: , , , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento