La fertilità della bovina da latte e la sua salute sono fra le principali priorità degli allevatori, dei buiatri e dei nutrizionisti. Il latte delle singole bovine, raccolto automaticamente durante la mungitura contiene numerosi e importanti biomarker che possono fornire un notevole e semplificato supporto alla gestione dell’allevamento. Tra questi, la determinazione quantitativa del progesterone può dare un aiuto sostanziale nello studio dei cicli ovarici e delle loro alterazioni, nella determinazione del tempo ideale per fecondare e nella diagnosi di probabilità di gravidanza. Abbiamo approfondito l’argomento lunedì 29 marzo 2021 alle 18.00 in un webinar dal titolo “Progesterone nel latte: un imperdibile aiuto per la fertilità delle bovine“. A condurre il dialogo: Gabriele Marchesi, Market Solution Manager AMS & FMS di DeLaval, e Alessandro Fantini, Direttore di Ruminantia.

Print Friendly, PDF & Email