Il 14 gennaio, la Commissione europea ha lanciato un invito a presentare proposte per programmi europei di promozione agroalimentare, nell’UE e all’estero.

Per il 2020, un budget totale di 200,9 milioni di euro è destinato alla promozione dei prodotti agroalimentari dell’UE in patria e all’estero. Del bilancio totale, 181,4 milioni di euro sono dedicati al cofinanziamento di programmi di promozione che saranno selezionati tra le proposte ricevute a seguito degli inviti pubblicati il 14 gennaio.

118,4 milioni sono assegnati a programmi di promozione in paesi extra UE, tra cui quelli con un elevato potenziale di crescita come Corea, Giappone, Messico, Stati Uniti e Cina. I programmi selezionati dovrebbero aumentare la competitività e il consumo di prodotti agroalimentari dell’UE in tutto il mondo.

I programmi dovrebbero inoltre informare l’UE e i consumatori globali dei vari regimi di qualità dell’UE, come indicazioni geografiche o prodotti biologici. Possono anche promuovere gli elevati standard di sicurezza e qualità, nonché la diversità e l’autenticità, dei prodotti agroalimentari europei.

8 milioni di euro sono destinati a frutta e verdura fresca, con l’obiettivo di aumentarne il consumo nel contesto di una dieta equilibrata e sana all’interno dell’UE.

Chi può presentare domanda?

Una vasta gamma di organizzazioni, come le organizzazioni professionali, le organizzazioni di produttori e gli organismi responsabili delle attività di promozione di prodotti agroalimentari possono richiedere finanziamenti attraverso gli inviti a presentare proposte lanciati in questi giorni.

Le proposte devono essere presentate entro il 16 aprile 2020 tramite il portale dedicato. La Commissione provvederà a valutarle e annuncerà i beneficiari in autunno.

La CHAFEA, l’agenzia esecutiva dell’UE per i consumatori, la salute, l’agricoltura e l’alimentazione, fornisce una serie di strumenti per aiutare i candidati a presentare con successo le loro proposte. Ulteriori informazioni saranno disponibili durante una serie di “giornate informative” che si svolgeranno in tutta l’UE. La giornata informativa europea si terrà a Bruxelles il 30 gennaio 2020, e sarà aperta a tutti i potenziali beneficiari, agenzie pubblicitarie e autorità nazionali.

Contesto

La politica di promozione dell’UE per i prodotti agroalimentari mira ad aiutare il settore a trarre vantaggio dal mercato agroalimentare globale in espansione e sempre più dinamico, sensibilizzare sui regimi di qualità, compresi i prodotti biologici, e aiutare i produttori in caso di perturbazioni del mercato.

Esistono due tipi di programmi di promozione: i cosiddetti programmi “semplici” possono essere presentati da una o più organizzazioni dello stesso paese dell’UE. I programmi “Multipli” possono essere presentati da almeno due organizzazioni nazionali di almeno due Stati membri o da una o più organizzazioni europee. Le campagne di solito durano più di tre anni.

10 milioni di euro del budget totale vengono tenuti da parte (5 milioni di euro per i programmi semplici e 5 milioni di euro per i programmi multipli) per essere utilizzati in caso di gravi perturbazioni del mercato. Questo budget può essere utilizzato attraverso un invito a presentare proposte separato.

Ulteriori 9,5 milioni di euro sono riservati alle iniziative della Commissione. Queste includono la partecipazione a fiere e campagne di comunicazione, nonché offensive diplomatiche guidate dal Commissario europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale e accompagnate da una delegazione di imprese.

Per maggiori informazioni

Fonte: Commissione europea

Print Friendly, PDF & Email