EU agricultural outlook: il settore zootecnico europeo beneficerà di una maggiore domanda globale

//EU agricultural outlook: il settore zootecnico europeo beneficerà di una maggiore domanda globale

EU agricultural outlook: il settore zootecnico europeo beneficerà di una maggiore domanda globale

Si prevede che il settore zootecnico europeo trarrà beneficio dalla crescita della popolazione mondiale e del reddito, contribuendo ad aumentare le esportazioni dell’UE. Tuttavia, la crescita non porterà benefici a tutti i settori del mercato. Mentre si prevede un aumento del consumo di formaggi e prodotti lattiero-caseari trasformati, la domanda di latte fresco dovrebbe diminuire. Queste sono alcune delle previsioni presentate dalla relazione sulle prospettive dei mercati agricoli dell’UE per il periodo 2017-2030, pubblicata il 18 dicembre 2017.

Mercato del latte e dei prodotti lattiero-caseari

Entro il 2030, si prevede che la produzione mondiale di latte raggiungerà più di 1 miliardo di tonnellate, con l’UE che prevede di fornire quasi il 30% dell’incremento globale della domanda di importazioni. La quantità di prodotti lattiero-caseari freschi dell’UE nel commercio netto (la differenza tra esportazioni e importazioni) dovrebbe raggiungere poco più di 1,08 milioni di tonnellate nel 2030, rispetto agli 1,05 milioni nel 2017.

Importazioni globali di prodotti lattiero-caseari (milioni di t latte equivalente)

Global imports of dairy products

Fonte: DG Agricoltura e sviluppo rurale, basato sulle prospettive agricole OCSE-FAO

Nota: formaggio, burro, SMP e WMP

Parallelamente, è probabile che il consumo europeo richieda circa 900.000 tonnellate di latte all’anno per soddisfare la crescita nell’uso domestico. Questo verterà principalmente verso il formaggio e la lavorazione di altri prodotti caseari. Si prevede che il consumo di latte liquido continuerà a diminuire a causa dei cambiamenti nello stile di vita e della promozione di un minore consumo di latticini per gli adulti. Tuttavia, un aumento dei prodotti trasformati sarà legato a un maggiore uso di formaggio, latte scremato in polvere e burro per la pizza e altri pasti pronti.

Variazione annua media nell’uso domestico di latte (in milioni di t latte equivalente)

Average yearly change in milk domestic use

La sostenuta domanda europea e globale è proiettata a sostenere i prezzi e portare ad un aumento della produzione di latte nell’UE inferiore all’1% all’anno in media, secondo il rapporto. Ciò corrisponde ad un potenziale aumento della domanda, tenendo conto che l’UE è in concorrenza con la Nuova Zelanda e gli Stati Uniti. Il rapporto prevede inoltre che lo sviluppo della produzione dell’UE sarà limitato a causa della necessità di un uso sostenibile delle risorse naturali, anche se è previsto un aumento significativo della produzione biologica in risposta alla domanda dei consumatori.

Il mercato della carne

Come nel caso del mercato del latte e dei prodotti lattiero-caseari, il mercato europeo delle carni sarà sostenuto da una maggiore domanda globale fino al 2030. Questo, a sua volta, dovrebbe portare a maggiori esportazioni: da 4,35 mt nel 2017 a 4,7 mt nel 2030. Questo aumento rispecchia il consumo di carne mondiale, che dovrebbe aumentare dell’1% ogni anno o del 14% tra il 2017 e il 2030.

Nonostante il previsto aumento globale, il consumo europeo di carne si sta stabilizzando al meglio, con un consumo pro capite di 68,5 kt nel 2017 e 68,4 kt nel 2030. Si prevede che il consumo di carne fresca diminuirà, anche se probabilmente sarà compensato da un maggiore uso di prodotti a base di carne come ingredienti negli alimenti trasformati. Secondo il rapporto, il 90% della produzione totale di carne nell’UE sarà destinato ai consumatori dell’UE fino al 2030, quando la produzione totale dovrebbe salire a circa 47,5 milioni di tonnellate, di cui 44,1 milioni arriveranno sul mercato europeo.

Consumo UE pro capite per tipo di carne (kg)

EU per capita consumption by meat type (kg)

La produzione di carne bovina dovrebbe stabilizzarsi nel 2017, ma tornerà ad avere una tendenza al ribasso per il resto del periodo, scendendo a 7,5 mt nel 2030, rispetto agli 8,1 mt del 2017. La minore domanda interna e il calo del numero di animali saranno i principali fattori che causeranno questa caduta.

Evoluzione del mercato delle carni bovine nell’UE (in milioni di t)

EU beef market developments (million t)

Nota: il commercio include animali vivi

Per quanto riguarda il mercato delle pecore e delle capre, dopo diversi anni di continuo declino, la produzione e il consumo dovrebbero aumentare leggermente nel periodo fino al 2030. La produzione raggiungerà le 997.000 mt nel 2030, rispetto alle 957.000 nel 2017. Il consumo europeo aumenterà a 1.16 nel 2030 da poco meno di 1,1 milioni di tonnellate nel 2017. Questo aumento è dovuto al miglioramento della redditività e all’uso di un sostegno accoppiato volontario per gli allevatori in alcuni paesi dell’UE.

Evoluzione del mercato delle carni ovine e caprine (in milioni di t)

EU sheep and goat meat market developments

Per quanto riguarda il mercato delle carni suine, si prevede che la produzione aumenterà solo leggermente fino al 2030, nonostante i prezzi dei mangimi siano favorevoli. La produzione raggiungerà i 23,6 mt nel 2030, rispetto ai 23,5 mt del 2017. Questo declino non è dovuto a nessun cambiamento reale nei consumi europei (20,95 mt nel 2017 e 20,87 nel 2030) ma alla concorrenza sul mercato mondiale.

Evoluzione del mercato delle carni suine nell’UE (in milioni di t)

EU pigmeat market developments

Nell’ambito del settore europeo delle carni, la carne di pollame dovrebbe registrare il maggiore aumento della produzione, con un aumento del 5% tra il 2017 e il 2030, da 14,7 a 15,35 mt. L’aumento sarà trainato dalla domanda mondiale di importazioni e dai consumi interni. I prezzi saranno tuttavia sotto pressione a causa della crescente concorrenza sul mercato globale. Il prezzo di mercato dell’UE dovrebbe diminuire da € 1.804/t a € 1.728 t nel 2030.

Informazioni e dati più dettagliati sono presentati nella Relazione sulle prospettive agricole dell’UE 2017-2030, insieme alle previsioni per altri mercati agricoli dell’UE.

 

 

Maggiori informazioni:

EU agricultural outlook report 2017 – 2030

2017 EU agricultural Outlook conferenc

Fonte: Commissione Europea

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Di |2018-01-04T12:03:41+01:004 Gennaio 2018|Categorie: News|Tags: , , , , , , , , |

About the Author:

Ruminantia - Lo spazio in rete dell'Allevatore. I migliori professionisti del settore a supporto dell'allevatore italiano, con informazioni aggiornate e articoli scientifici.

Scrivi un commento