PSR Umbria 2014/2020 – Bando misura 14 “Benessere animale”, scadenza 15 maggio: il focus dell’agronomo

//PSR Umbria 2014/2020 – Bando misura 14 “Benessere animale”, scadenza 15 maggio: il focus dell’agronomo

PSR Umbria 2014/2020 – Bando misura 14 “Benessere animale”, scadenza 15 maggio: il focus dell’agronomo

PSR Umbria 2014/2020 – Bando misura 14 “Benessere animale”. Scadenza 15 maggio 2019

La Regione Umbria all’interno della programmazione PSR 2014/2020, misura 14 “Benessere animale” pubblica un bando a sostegno della cura del benessere animale.

Si prevede un indennizzo a favore degli allevatori per i maggiori costi derivanti da impegni che vengono assunti per l’introduzione di pratiche aziendali, a livello gestionale e tecnico, migliorative delle condizioni di benessere degli animali. Il territorio umbro, prevalentemente montano ben si presta al passaggio a sistemi di allevamento di tipo estensivo in sostituzione di quelli di tipo intensivo che presentano maggiori problematiche di benessere animale e di impatto ambientale. A tal fine nella misura sono previsti interventi specifici (14.1.1 – 14.1.2) per il settore suinicolo e bovino finalizzati al miglioramento dei requisiti di allevamento riferiti alle condizioni di stabulazione, alimentazione e accesso degli animali all’aperto.  La misura prevede inoltre un intervento (14.1.3) volto ad un diffuso innalzamento del livello qualitativo della zootecnia regionale attraverso l’introduzione nelle aziende di standard superiori di benessere animale. A tal fine, viene incentivata la messa a sistema di pratiche aziendali che a livello gestionale e tecnico possano contribuire ad un organico e duraturo miglioramento delle condizioni di vita dell’allevamento.

Gli aiuti previsti dal bando saranno concessi agli agricoltori che esercitano attività di allevamento per le specie previste dagli interventi attivati nell’ambito della misura con stalle ubicate nelle aree colpite dal sisma del 2016 delimitate con Legge n. 229/2016.

La misura si articola nelle seguenti tipologie di intervento:

14.1.1 Sistema di allevamento di suini all’aperto:

L’intervento è rivolto a favore delle aziende suinicole che introducono il sistema di allevamento all’aperto per la specie suina.

1.1.2 Sistema di allevamento bovino linea vacca – vitello:

L’intervento è rivolto agli allevatori di bovini da carne che passano dal sistema di allevamento intensivo al sistema di allevamento all’aperto con libertà di pascolamento degli animali e svezzamento naturale dei vitelli.

14.1.3 Benessere degli animali per le filiere: bovina e bufalina da latte, bovina bufalina da carne, ovi-caprina ed equina.

L’intervento è rivolto a favore delle aziende che si impegnano ad introdurre e mettere a sistema nell’allevamento pratiche a livello gestionale, tecnico e sanitario che contribuiscono a migliorare il livello di benessere animale.

Modalità di presentazione delle domande di aiuto

Le domande volte ad ottenere la concessione degli aiuti devono essere compilate utilizzando la specifica procedura informatica messa a disposizione da AGEA nel portale SIAN.

La domanda s’intende formalmente presentata una volta effettuato il rilascio della stessa nel portale SIAN.

Le domande devono essere presentate a far data dall’approvazione del bando e non oltre la data del 15 maggio 2019, sulla base dei dati contenuti nel fascicolo aziendale aggiornato e validato.

Per maggiori informazioni, consulta la pagina disponibile qui.

 

Fonte: www.angelo-orlando-dott-agronomo-forestale.it

Print Friendly, PDF & Email

About the Author:

Dott. Angelo Orlando Dottore Agronomo Forestale. Via Titiro 8, 00155 Roma Email: angelo.orlando90@gmail.com

Scrivi un commento