Per l’attività di Fattoria didattiche la normativa regionale di riferimento è la normativa regionale di riferimento è la legge regionale 30/2003 (Disciplina delle attività agrituristiche e delle fattorie didattiche in Toscana) e relativo regolamento attuativo 46/2004.

Il Manuale d’uso grafico per l’utilizzo del logo identificativo “Rete delle fattorie didattiche della Toscana” e il disciplinare per l’iscrizione delle aziende nell’elenco regionale delle fattorie didattiche della Regione Toscana è contenuto nel DD 5802 del  primo dicembre 2015.

Iscrizione nell’elenco delle Fattorie Didattiche della Toscana

Per consultare l’elenco delle Fattorie Didattiche della Toscana sul sito di Artea:

Per l’iscrizione nell’Elenco delle Fattorie didattiche e utilizzare il logo “Rete delle Fattorie Didattiche della Toscana” oltre all’adeguamento alla normativa (legge regionale 30/2003 e regolamento 46/2004 come modificati nel 2014) l’imprenditore deve:

Nel caso di fattorie didattiche in ambito agrituristico:
aggiornare o presentare la DUA sul sito di Artea (opportunità legge vregionale 30/2003) e successivamente presentare la SCIA (avvio o variazione agriturismo) al Comune di riferimento, on line tramite la piattaforma STAR, scegliendo il codice Ateco  “Attività e servizi di alloggio e ristorazione”, 55.5R e dopo 55.551R

–  Nel caso di fattorie didattiche NON in ambito agrituristico:
presentare la SCIA al Comune di riferimento, on line tramite la piattaforma STAR, scegliendo il codice Ateco  “Attività e servizi di alloggio e ristorazione”, 55.5R e dopo 55.552R

Dopo, per entrambe le casistiche sopra descritte, è possibile iscriversi in Elenco tramite apposita DUA su Artea  (opportunità legge regionale 30/2003 Rete Fattorie Didattiche-Richiesta utilizzo logo ed inserimento in elenco) e scaricare il logo “Rete delle Fattorie Didattiche della Toscana” per la realizzazione del cartello da porre all’ingresso dell’azienda.

Delibera 357 del 30 marzo 2015 Logo per cartello di fattorie didattiche

L’ufficio agriturismo rimane a disposizione per ulteriori chiarimenti
ufficioagriturismo@regione.toscana.it

 

Fonte: Regione Toscana

Print Friendly, PDF & Email