Ricerca e prodotti lattiero-caseari

Home/Ricerca e prodotti lattiero-caseari

Formaggi molli: correlazione tra la presenza di batteri “non starter” e le caratteristiche aromatiche

Uno studio recente evidenzia la capacità dei batteri "non starter", come i Proteobacteria, di conferire caratteristiche aromatiche ai formaggi stagionati a pasta molle, fornendo nuove informazioni sull'importanza dei batteri nella produzione di formaggio. Il

Una banca dati di prodotti lattiero-caseari fermentati tradizionali e del loro microbiota

Lo studio ha come obiettivo quello di raccogliere e aggregare dati utili per l'ottenimento di una panoramica completa dei prodotti lattiero-caseari fermentati e del loro microbiota, tradotta in un database classico che può essere

Influenza degli oli essenziali di agrumi sulle proprietà microbiologiche, fisico-chimiche e antiossidanti del formaggio Primosale

Uno studio condotto dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell'Università degli Studi di Palermo ha voluto sperimentare la produzione di un formaggio fresco ovino pressato della tipologia Pecorino "Primosale" con l'aggiunta di

Clostridi e deterioramento del formaggio: nuove linee guida di IDF

Enumerazione e indentificazione dei clostridi che formano acido butirrico: le considerazioni metodologiche-della FIL-IDF. La gonfiore tardivo nel formaggio è un problema significativo, soprattutto nella produzione di prodotti duri o formaggi semiduri. Il deterioramento contribuisce

Modellizzazione del deterioramento del latte alimentare a causa della contaminazione post-pastorizzazione con batteri gram-negativi

I batteri gram-negativi psicotolleranti introdotti per contaminazione post-pastorizzazione (PPC) sono una delle principali cause di deterioramento e ridotta shelf-life del latte alimentare pastorizzato ad alta temperatura per un breve periodo (High Temperature Short Time,