Zaghini: “la distintività e la qualità del made in Italy sono i modelli che condividiamo e sono i valori racchiusi nel gusto unico, italiano, del Grana Padano”

Insieme a Coldiretti e insieme agli agricoltori di tutta l’Italia per far conoscere la biodiversità e la sostenibilità della nostra agricoltura e per dire ancora un no all’arrivo sulle tavole del cibo sintetico.

Nel cuore di Roma, al Circo Massimo, il Consorzio Grana Padano sarà presente con una propria tenda per offrire prodotto in purezza e gadget brandizzati a tutti i partecipanti.

Durante le giornate del Villaggio contadino, il Consorzio offrirà anche la possibilità di partecipare a delle Master Class dal titolo: “Il valore dell’attesa: Grana Padano DOP e le sue stagionature”, vere e proprie lezioni, condotte da esperti, che insegneranno a riconoscere e a distinguere le sfumature del gusto unico del formaggio DOP più consumato al mondo.

La partecipazione del Consorzio Grana Padano al Villaggio è anche l’occasione per ribadire e per condividere con il più importate sindacato nazionale dei contadini, l’importanza e la centralità del settore primario e della trasformazione, in termini di tutela del territorio, sostenibilità sociale ed economica: una filiera che produce una grande ricchezza, a cui il Gran Padano contribuisce in maniera determinante utilizzando ogni anno circa un quarto del latte vaccino prodotto in Italia per produrre oltre 5 milioni e 200 mila forme di formaggio DOP. Un sistema – quello del Grana Padano – che vale al consumo oltre 3 miliardi di euro, che coinvolge 50 mila addetti, 3.845 stalle nella zona di produzione e che ha esportato nel 2022 il 47% della produzione marchiata.

Siamo insieme alla gente che lavora la terra” – ha detto il Presidente, Renato Zaghini annunciando la partecipazione del Consorzio – siamo contro i modelli di consumo omologanti. La distintività e la qualità del made in Italy sono anche i nostri valori. Valori racchiusi nel gusto unico, italiano, del Grana Padano”.

Print Friendly, PDF & Email