Frisona

/%1$s al %2$s Frisona

Betacaseina: A1, A2 o A3?

Betacaseina A1 o A2: da tempo gli allevatori hanno familiarizzato con queste due varianti. Si sa che il latte che contiene solo la variante A2 di questa importante caseina è più digeribile e anche l’EFSA, [...]

Cellule somatiche individuali, un importante aiuto per gli allevatori

La determinazione routinaria del numero di cellule individuali sulle vacche iscritte ai Controlli Funzionali è iniziata nella seconda metà degli anni ’80, partendo dagli allevamenti della Lombardia. Ci sono voluti circa 10 anni affinché tutti [...]

La selezione italiana per la qualità del latte

Il latte in Italia, si sa, più che berlo lo si trasforma in formaggi di alta qualità. Per questo la selezione della Frisona in Italia dagli anni '90 ha puntato a migliorare, oltre alla quantità, [...]

Un’altra selezione è possibile

Si discute spesso dei problemi di fertilità della Frisona, ed è questo uno dei cavalli di battaglia di chi propone l'incrocio come una possibile alternativa che garantisce produzioni di qualità, longevità e fertilità ottimali. Sempre [...]

L’importanza del biomarker “proteina nel latte < 2.90 %" nella Frisona

Nei principali indici di selezione genetica della frisona, il peso del carattere “chilogrammi di proteina nel latte“ è piuttosto rilevante. Nell’indice italiano PFT è di kg 35, nel TPI statunitense di kg 17 e nel [...]

Il nuovo indice ANAFI per la salute della mammella

Da dicembre è disponibile per tutti i tori provati ed esteri di razza Frisona l'indice genetico per la salute della mammella. Questo nuovo strumento di selezione è il frutto di un lungo lavoro i cui [...]

Analisi del futuro della selezione genomica nei bovini da latte: una revisione della letteratura – Parte II

Dopo circa due generazioni di selezione genomica si può constatare che il miglioramento di alcuni caratteri a bassa ereditabilità (fertilità, longevità, SCC) è stato velocizzato di circa 3-4 volte rispetto alla selezione non genomica. Bisogna [...]