Nutrizione funzionale & Nutrizione clinica

/Nutrizione funzionale & Nutrizione clinica
Nutrizione funzionale & Nutrizione clinica2019-02-27T15:16:37+01:00

Gli anni che verranno saranno densi di sfide e contraddizioni. La popolazione umana è in crescita continua, e con essa la necessità di produrre sempre più latte e carne. Allo stesso tempo c’è l’urgenza di razionalizzare l’uso dei farmaci, e non solo gli antibiotici, e di inquinare il meno possibile il nostro pianeta.

La nutrizione funzionale e quella clinica sono strumenti antichi ma molto complessi che si basano principalmente sulla conoscenza di come i nutrienti e gli additivi alimentari possono, se opportunamente utilizzati, migliorare lo stato di salute degli animali, la loro fertilità e quindi le produzioni.

La nuova rubrica di Ruminantia “Nutrizione funzionale & Nutrizione clinica”, sviluppata in collaborazione con Vetagro S.p.A. di Reggio Emilia, ha l’obiettivo di trasferire ai lettori tutte quelle conoscenze necessarie a comprendere questa “disciplina” della nutrizione animale e della veterinaria in modo da poterla utilizzare al meglio.

Vetagro opera da oltre 35 anni nella nutrizione animale ed è leader nella tecnologia di microincapsulazione. I prodotti Vetagro sono formulati per fornire nutrienti essenziali alla vacca da latte, massimizzando il by-pass ruminale e aumentandone la bio disponibilità intestinale.


 

Serve aggiungere acido nicotinico alla dieta delle bovine da latte? – Parte I

L’acido nicotinico, termine che deriva dal latino acido nicotinicum, è spesso chiamato anche niacina o vitamina PP. Quest’ultimo nome in particolare deriva dal fatto che “PP” è l’acronimo di Pellagra Preventis, malattia tipica delle popolazioni [...]

Vitamina C: e se la sintesi endogena non bastasse?

Se per l’uomo la vitamina C (acido ascorbico) è tra gli elementi essenziali da introdurre con la dieta, molti animali sono in grado di sintetizzarla a partire da precursori come glucosio o galattosio, attraverso il pathway [...]

La subdola carenza (secondaria) dei gruppi metilici – Parte II

Il bilancio negativo dei donatori di gruppi metilici (NMDB) Nella prima parte di questo articolo abbiamo descritto il generico bilancio proteico negativo (NPB) della bovina da latte. Gli amminoacidi sono 20 e sono suddivisi più [...]

La subdola carenza (secondaria) dei gruppi metilici – Parte I

La maggior parte degli indici di selezione delle bovine da latte sta migliorando la capacità di questi animali di produrre sempre più proteine nel latte. In tutti i sistemi d’incentivazione economica della qualità del latte [...]

Il calo di produzione estivo non è legato solo alla ridotta ingestione di sostanza secca

Durante il periodo estivo la temperatura percepita, strettamente legata a quella ambientale ed all’umidità relativa, aumenta notevolmente. Ogni specie animale ha un range termico entro cui è in grado di dissipare un'adeguata quantità di calore [...]

Gli acidi grassi essenziali e la fertilità – Parte II

Gli acidi grassi essenziali della serie 3 hanno degli effetti molto favorevoli sulla fertilità della bovina da latte. Aumentano infatti il numero e la taglia dei follicoli ovulatori e la concentrazione di progesterone nel sangue, [...]

Print Friendly, PDF & Email