Pubblicate da Agea delle nuove Istruzioni Operative in cui vengono forniti alcuni chiarimenti utili alla presentazione della domanda per gli interventi previsti dal “Fondo per la sovranità alimentare” – Campagna 2023. Queste, inoltre, dispongono la proroga del periodo di presentazione della domanda con le seguenti scadenze: data iniziale 4 dicembre 2023, data finale 15 gennaio 2024.

Il documento in oggetto risulta essere una nota esplicativa alle Istruzioni Operative n. 97 del 31 ottobre 2023 (leggi anche “Filiere vegetali: come accedere, dal 28 novembre, al Fondo per la sovranità alimentare“) e prende in esame alcuni paragrafi delle stesse. Nel dettaglio vediamo, brevemente, le precisazioni riportate:

  • Paragrafo 2 “Condizioni per la concessione dell’aiuto: disciplina degli impegni di coltivazione e dei contratti di filiera”: possono accedere all’aiuto le imprese agricole che risultino iscritte al registro delle imprese e all’anagrafe delle aziende agricole entro la data di decorrenza del termine di presentazione della domanda.
  • Paragrafo 3 “Condizioni per la concessione dell’aiuto: forme associative e soggetti intermedi fra impresa primaria ed imprese di trasformazione/commercializzazione”: non sono ammesse alla richiesta di aiuto le superfici dell’azienda la cui produzione oggetto di aiuto è destinata alla vendita diretta, e cioè in assenza di un contratto di filiera. Il contratto di filiera è condizione necessaria per l’aiuto. Sono invece ammesse le superfici dell’azienda la cui produzione oggetto di aiuto. soggetta ad un contratto di filiera, è destinata anche all’alimentazione animale e/o umana. Vengono inoltre precisati dei dettagli relativi alla stipula del contratto di filiera e alla durata.
  • Paragrafo 4: “Condizioni per la concessione dell’aiuto: massimali per superfici”: il Contratto di filiera deve essere stipulato entro la data di decorrenza del termine di presentazione della domanda di aiuto, e deve indicare la superficie oggetto dello stesso.
  • Paragrafo 6: “Modalità di richiesta dell’aiuto”: la domanda appare precompilata per la parte relativa alla superficie coltivata a mais, proteine vegetali, orzo e frumento tenero risultante dal Piano di coltivazione dell’ultima scheda di validazione sottoscritta dall’azienda agricola nel proprio fascicolo aziendale per l’anno 2023. Il sistema genera automaticamente un codice identificativo e lo associa ad ogni contratto di filiera allegato in formato *.pdf alla domanda di aiuto presentata. Tale codice identificativo rappresenta gli estremi del contratto stesso ai fini dell’accesso al regime di sostegno in oggetto.

Per scaricare il documento completo cliccare QUI!

Print Friendly, PDF & Email